Deturpate la lapide in memoria di Peppino Impastato e la facciata di Casa Memoria

the_house_of_peppino_impastato_cinisi_palermo_2.gif

Molti ricorderanno “I cento passi”, il film di Marco Tullio Giordana che raccontava la storia di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia a Cinisi, un paesino a pochi chilometri da Palermo. Cento passi era la distanza dalla casa di Peppino a quella del boss Tano Badalamenti.
Ora quella casa dove hanno vissuto Peppino e la madre Felicia e’ diventata Casa Memoria, sempre aperta ad accogliere quanti ricordano o vogliono conoscere la storia di Peppino ascoltandola, magari, raccontata dal fratello Giovanni.
Ma Casa Memoria e’ anche ancorata al presente e non ha la bocca chiusa, e’ di pochi giorni fa la denuncia dell’ennesima collusione tra Stato e mafia. E allora, ecco che alcune bottiglie di acido vanno a deturpare la lapide in memoria di Peppino e la facciata di Casa Memoria. Per esprimere solidarieta’ a Giovanni e alla moglie Felicetta, e a tutti quanti combattono contro il cancro della mafia vi preghiamo di lasciare un messaggio di solidarieta’ al sito
http://www.peppinoimpastato.com/.

O all’indirizzo del fratello: giovannimpastato@gmail.com

funerale_di_peppino_impasta.jpg

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Italia. Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento