Lo Stupro dell’Italia secondo alcuni testimoni oculari

Il vero potere Gelli diceva che lo deteneva chi ha i mezzi di informazione e Berlusconi era la tessera 1816 della P2 di cui Gelli era a capo. E prima di Gelli, se ricordo bene, era un principio espresso dal nazista Goebbels. (Dall’intervento di Bossi alla Camera dei Deputati del 24 gennaio 1995; citato in Gianna Fregonara, “Bossi traditore”. Berlusconi Goebbels”, Corriere della sera, 25 gennaio 1995, p. 2)

La Fininvest è espressione di una esasperazione dittatoriale che trova le sue matrici in Craxi e nella P2.  (Bossi, come sopra)

[Riferendosi a Silvio Berlusconi] Dovrai scappare dal Nord di notte con tua moglie e i tuoi figli e le valigie. Hanno capito che tu sei mafioso. (Bossi, citato in Gianna Fregonara, Bossi: Silvio sara’ costretto a scappare di notte, Corriere della sera, 15 settembre 1995, p. 9 )

Se Berlusconi mi telefona gli faccio sentire il rumore del mio revolver. (Bossi, citato ne Il Mattino, 8 aprile 2008 )

Avremo tutti il mitragliatore in mano e sarà un piacere portarmene un po’ all’altro mondo. (Bossi, citato ne Il Mattino, 8 aprile 2008 )

So bene che senza una terza rete, Berlusconi non sta in piedi. (Umberto Bossi, politico, leader della Lega Nord, neo Ministro per le Riforme)

Berlusconi sta attuando il mio Piano di Rinascita Democratica alla perfezione… mi dovrebbero almeno dare il copyright!. (Licio Gelli, massone, P2, dall’Indipendente, 1996)

Forza Italia appare come il partito che in Bicamerale voleva barattare le riforme del Paese con la fedina penale di Berlusconi. (Roberto Calderoli, chirurgo maxillo-facciale e politico della Lega Nord, ex Ministro della Giustizia e Ministro della Semplificazione, primo firmatario della legge elettorale nota come Porcellum)

Non c’è questione che mi possa trovare d’accordo con lui. L’ho conosciuto tanti anni fa. È solo peggiorato. Faceva l’imprenditore. Si divertiva a convocare qualche centinaio dei suoi sottoposti e arringarli con un microfono in mano. Si compiaceva di dirne di tutti i colori. (Giorgio Bocca, giornalista e scrittore italiano)

Proposi a Di Pietro i servizi segreti. (Berlusconi, citato in Luigi Corvi, “Proposi a Di Pietro i servizi segreti”, Corriere della sera, 26 luglio 1995, p. 5 )

Di Pietro e’ un altro emerito bugiardo. Tenga presente che non ha nemmeno una laurea valida. […] Il signor Di Pietro si e’ laureato a Milano mentre lavorava e lavorava lontano da Milano e ci metteva un’ora all’andata e un’ora al ritorno. Giocava a calcietto la sera e andava a sciare di sabato e di domenica. Ha fatto la mia stessa universita’. Le posso assicurare che lavorando cosi’ non in 4 anni ma in 3 anni! Riuscire a laurearsi e dare degli esami consecutivamente una settimana dopo e prendere e prendere 28 e 28… e’ impossibile. Come e’ impossibile che a Montenero della Bisaccia, dove sembra che l’unico laureato fosse il farmacista, nessuno sapesse, nemmeno i genitori di Di Pietro, che lui si stesse laureando con voti brillantissimi. Quindi la sua e’ una cosidetta laurea dei servizi, che i servizi hanno chiesto ai professori dell’Universita’ (Berlusconi, 2008).

Zapatero ha fatto un governo troppo rosa che noi non possiamo fare anche perchè in Italia c’è una prevalenza di uomini. (Silvio Berlusconi, imprenditore e politico, Presidente del Consiglio, da un’intervista a Radio Montecarlo, 15 aprile 2008 )

A Veltroni ho detto: sono il tuo Messia, ti libero dall’abbraccio mortale della sinistra. (Berlusconi, dall’intervista di Marco Galluzzo, Berlusconi: «Riforme? Io aspetto. Ma Walter metta d’accordo i suoi», Corriere della sera, 9 gennaio 2008 )

La verità è che se Berlusconi non fosse entrato in politica, se non avesse fondato Forza Italia, noi oggi saremmo sotto un ponte o in galera con l’accusa di mafia. Col cavolo che portavamo a casa il proscioglimento nel lodo Mondadori“. (Fedele Confalonieri, presidente Mediaset, La Repubblica, 25 giugno 2000 )

Berlusconi e’ il macigno che paralizza la politica italiana. (Indro Montanelli, giornalista, dal Corriere della sera, 14 luglio 1998 )

Non temo Berlusconi in sé, temo Berlusconi in me. (Giorgio Gaber, cantautore, attore, commediografo e uomo di spettacolo e cultura italiano )

Se non mi avessero cacciato avrei continuato a raccontare l’Italia. Una notizia al giorno, per cinque minuti. Per questo non mi hanno più voluto. Li spaventa la realta’. (Enzo Biagi, giornalista)

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

Latest posts by Alessio Fratticcioli (see all)

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Italia, Storia and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento