Come giudicare l’operato di Berlusconi ?

Con questo post, il primo di una serie, cerchero’ di sintetizzare i commenti alle ultime mosse del Governo Berlusconi IV dei principali giornali esteri. Nel prossimo post, riportero’ il parere di giornalisti e blogger italiani.

Da ora in poi, neretto mio, in rosso i passi che riporto. Ogni articolo e’ linkato doppiamente a quello in lingua originale e, quando possible, a una traduzione in italiano dell’ottimo sito Italia dall Estero . info .

Le Soir: Berlusconi sospende il proprio processo

Il quotidiano belga Le Soir (traduzione in italiano) titola: Berlusconi sospende il proprio processo.

E continua: Sei settimane dopo essere ritornato al potere, Silvio Berlusconi ha ricominciato la propria guerra contro i giudici imponendo la sospensione per un anno di alcuni processi, tra i quali il proprio.

[…]Si tratta di una misura senza precedenti.

[…]Silvio Berlusconi è attualmente indagato per corruzione nei confronti del suo ex-avvocato britannico David Mills, a Milano.

Mentre gli editorialisti e addirittura l’opposizione avevano accolto il ritorno al potere di un Berlusconi “nuovo”, attento al dialogo e più moderato […]. “Questa controversia illustra ancora una volta le due facce di Giano di Berlusconi. Una prima personalità preoccupata di soddisfare i propri interessi personali e una seconda, quella dell’uomo di Stato che egli si sforza di diventare”, sottolinea il politologo specialista dell’Italia, Marc Lazar.

[…]

E l’opposizione italiana che fa? Ostruzionismo? Aventino? Urla, sbraiti, petizioni, manifestazioni, referendum? No:

Veltroni ha avvertito Berlusconi che “la luna di miele con il Paese potrebbe bruscamente interrompersi”.

Chissa’ che dispiacere per Berlusconi.

Difatti: Secondo il professore di scienze politiche Marco Tarchi, tuttavia, Silvio Berlusconi che gode del sostegno del 55% degli italiani, non teme nulla. “È onnipotente.”

E perche’?

Perche’La sinistra non riesce a proporre alternative e la vera opposizione è il suo alleato populista della Lega nord, l’unico partito in grado di imporgli delle scelte”.

Bravi Veltroni, Fassino, D’Alema, Amato, Violante e tutta l’oligarchia piddina al potere da decenni. Grazie.

International Herald Tribune: Berlusconi difende una legge che sospenderebbe il suo processo a Milano

L’autorevolissimo e indipendente International Herald Tribune (trad. italiana) titola: Berlusconi difende una legge che sospenderebbe il suo processo a Milano

E spiega: Il premier Silvio Berlusconi si è scontrato ancora contro nuove accuse di usare il pubblico ufficio per proteggere i propri interessi privati. […] Ha anche proposto di reintrodurre una controversa legge sull’immunità che impedisce alle massime cariche dello stato di essere perseguite. “Eccolo di nuovo” ha scritto martedì La Stampa, un quotidiano moderato.

Berlusconi ha trascorso la maggior parte del suo ultimo mandato dal 2001 al 2006 a respingere le accuse di dedicarsi ai propri interessi piuttosto che a quelli della nazione.

[…]

I parlamentari conservatori hanno introdotto una legge sull’immunità durante il governo Berlusconi del 2001-2006, ma nel 2004 la Corte Costituzionale del paese l’ha ritirata sulla base della violazione di principi costituzionali. La misura è una della molte sospettate di essere state promosse per aiutare Berlusconi che anche allora era sotto processo o i suoi stretti collaboratori.

The Daily Telegraph: Il processo a Silvio Berlusconi potrebbe essere sospeso

Il quotidiano britannico consevatore The Daily Telegraph (trad.italiana) titola: Il processo a Silvio Berlusconi potrebbe essere sospeso.

[…] Lunedì due senatori fedeli a Berlusconi hanno proposto una legge che sospenderebbe per un anno tutti i processi “non seri”[…], ufficialmente per dare ai tribunali il tempo di recuperare il lavoro arretrato relativo ai casi seri.

Ma un’eventuale sospensione del processo Berlusconi-Mills escluderebbe nei fatti ogni possibilità di condanna.

[…] Berlusconi è accusato di aver corrotto l’ex marito di Tessa Jowell, Ministro per le Olimpiadi (di Londra 2012, ndt), con 350.000 sterline per testimoniare favorevolmente in un altro processo.

In Gran Bretagna queste cose non sono normali, e anche un giornale conservatore, moderato, di centro-destra come il Daily Telegraph non puo’ che riportare queste notizie per come sono: Berlusconi si è già mosso per punire i pubblici ministeri che parlano con la stampa e per fermare l’uso generalizzato delle intercettazioni telefoniche per far sì che i casi giudiziari non siano più divulgati sui media.

Der Tagesspiegel: Berlusconi aspira all’immunità

Der Tagesspiegel (trad.italiana) e’ un quotidiano Tedesco di stampo liberale classico (P.S. in Occidente la parola “liberale” ha un significato diverso da quello che gli viene generalmente attribuita da Berlusconi e berluscones), e percio’ non puo’ che condannare l’uso privato e non universale dello Stato fatto dal nostro Presidente del Consiglio, con un titolo chiaro: Berlusconi aspira all’immunità.

E poi spiega ai lettori tedeschi: Per poter sottrarsi ad una possibile condanna per corruzione Silvio Berlusconi, capo di governo Italiano, mette mano, ancora una volta, al processo legislativo del suo paese. […] il politico ed imprenditore sta progettando una legge che garantirà stabilmente a lui e ad altre alte cariche dello Stato l’immunità.

Immunita’ per lui, tolleranza zero per gli altri? Bel liberale, il nostro Berlusconi! Non sorpendono allora questi articoli di quotidiani liberali, conservatori e/o di centro-destra europei!

Der Tagesspiegel parla di nuova “Lex Berlusconi“, sottolineando proprio il fatto che questa legge sarebbe fatta non per l’universalita’ dei cittadini, ma per garantire (ancora una volta) l’immunita’ al premier piu’ ricco e indagato del mondo.

Il quotidiano Tedesco ricorda anche che Nel caso di una condanna [nel processo Mills] il capo del governo e l’avvocato inglese rischiano fino ad 8 anni di carcere.

Non male, Silvio.

Infine Der Tagesspiegel conclude ricordando che Già alla fine del 2005 Berlusconi tentò, con una legge che dimezzava i termini di prescrizione, di salvare il suo avvocato ed uomo di fiducia Cesare Previti. Tuttavia l’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi negò alla legge la sua firma

Fara’ lo stesso Napolitano?

The Economist: Berlusconi sta raccogliendo i frutti del suo governo, ancora una volta.

Il settimanale britannico The Economist (qui), bibbia del liberismo mondiale e da sempre schierato a difesa del piu’ classico liberalismo, titola: the fruits of office, cioe’ qualcosa come “i frutti dell’essere al potere”, riferendosi a Berlusconi e alle leggi ad personam (la sua) che sta varando.

Secondo i britannici, Berlusconi e’ un uomo tenace, e appena due mesi dopo aver vinto el elzioni, ha cominciato a preoccuparsi del sistema giudiziario, e di chi ci lavora (magistrati, giornalisti…) con la stessa forza con cui se ne occupo’ l’ultima volta che fu al potere (nel 2001-2006).

Il settimanale londinesi ci ricorda che Berlusconi dichiaro’ in camapgna elettorale che I magistrati avrebbero dovuto sottoporsi a periodici controlli di salute mentale. Affermazioni che in Gran Breatgna, dove la divisione dei poteri e’ sacra, avrebbero comportato certamente la fine della carriera politica di qualunque cittadino.

Adesso nuovi attacchi alla magistratura e leggi per proteggere I suoi interessi economici sembrano ancora una volta le priorita;.

The Economist ricorda poi il processo Berlusconi-Mills, che collega all’emendamento passato in Senato il 18 giugno, che potrebbe fermare tale processo. A riguardo, The Economist parla della ridicola lettera di Berlusconi letta al Senato da Schifani, con la quale il Capo del Governo ha ripetutto il suo cavallo di battaglia: molti processi contro di lui avrebbero meri scopi politici e sarebbero opera di magistrati di estrema sinistra.

The Economist ricorda che Schifani era dietro a una simile legge che nel 2003 fu dichiarata anticostituzionale.

Le incursioni del Signor Berlusconi nel sistema criminale-giudiziario colpiranno anche il sistema dell’uso delle intercettazioni nelle indagini. Il 13 giugno il Governo ha approvato una legge per limitare cosa i magistrati possono fare e cosa i cronisti possono riportare.

[…] Spataro, un magistrato di Milano, ha affermato che questa legge potrebbe anche creare problemi alle indagini contro il terrorismo.

La legge imbavagliera’ anche i magistrati e la stampa, minacciando l’arresto per magistrati […] e giornalisti […].

C’e chi chiama queste cose (leggi salva-Berlusconi dalla galera, bavaglio a magistrati e stampa) regime. Ma poi Napolitano e Veltroni si incazzano. Vogliono il dialogo, vogliono respirare aria nuova.

The Economist conclude delineando perfettamente il clima buio dell’Italia di oggi, purtroppo per noi: un nuovo piano per portare migliaia di soldati come poliziotti nelle citta’ sembrerebbe essere una cortina fumogena per il reale approccio del Governo al crimine: duro per alcuni crimini, leggero su altri. Dietro alla cortina fumogena, Berlusconi sta raccogliendo i frutti del suo governo, ancora una volta.

Qualcosa da aggiungere?

_ _ __ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Vi suggerisco la visione del seguente video, sempre sull’argomento Italia vista dalla stampa estera:

PS: vignette di Mauro Biani.

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Italia and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento