Hong Kong: proteste per la Democrazia

hk polizia Hong Kong: proteste per la Democrazia

Hong Kong: la polizia spara gas lacrimogeni contro i manifestanti. Foto Reuters

E’ ribellione nella periferia dell’impero cinese. 100mila cittadini in piazza. Sfidano Pechino. Chiedono democrazia. Polizia usa gas lacrimogeni, spray al pepe e manganelli

Di Alessio Fratticcioli

KUALA LUMPUR (Asiablog) – Il 31 agosto scorso, in vista delle elezioni in programma ad Hong Kong per il 2017, il governo cinese ha imposto un provvedimento che mira a limitare chi può presentarsi come candidato attraverso un sistema di filtri che consentirà solo ai candidati “patriottici”, vale a dire filo-Pechino ed anti-democratici, di concorrere. La decisione del regime di Pechino e’ stata interpretata da molti dei 7 milioni di cittadini di Hong Kong come un palese ed autoritario tentativo di falsare le elezioni per impedire un genuino processo democratico nella città che fu colonia britannica fino al 1997. Dopo settimane di discussioni, la rabbia e’ esplosa lo scorso fine settimana, quando gli studenti, presto raggiunti da tanti altri cittadini, hanno inondato le strade dando vita a una delle piu’ grandi proteste di massa della storia locale.

OCCUPARE CON PACE E AMORE - La maggioranza dei manifestanti si riconoscono nel movimento Occupy Central With Love and Peace, o semplicemente Occupy Central, nato con lo scopo di democratizzare Hong Kong attraverso una lotta nonviolenta caratterizzata da manifestazioni pacifiche ed azioni di disobbedienza civile, come ad esempio l’occupazione del quartiere centrale di Hong Kong, che rappresenta il cuore politico ed affaristico dell’ex colonia britannica. I principali organizzatori di Occupy Central sono Benny Tai, un professore di diritto, Chan Kin-man, professore di sociologia, e Chu Yiu-ming, pastore battista. Continue reading

Posted in Asia, Cina, Diritti, Hong Kong | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

Cartolina da Phran Kratai

vecchio 1024x768 Cartolina da Phran Kratai

foto tiziano matteucci

… ci sono intervalli, ma fra un sogno e l’altro, il mondo attorno a noi si dissolve, lasciando qua e là chiazze di tempo.

(Henry Miller)

Posted in Asia, Cartoline, POESIA, Thailandia, Thailandia Viaggi | Tagged | Leave a comment

Nazareth

nazareth 1924 Nazareth

Mercato della frutta di Nazareth nel 1934.

Il mercato della frutta a Nazareth, nella regione storica della Galilea, in Palestina, nel 1934.

Nazareth, conosciuta come la città di origine di Gesù, ha una popolazione di 210mila (compresa l’area metropolitana), inclusi 125mila (59%) arabi e 85mila ebrei (41%). Tra gli arabi, il 69% è musulmano, il 31% cristiano.

Dall’esodo palestinese del 1948 (Nakba), che la nuova storiografia israeliana definisce un atto di Nazareth è rimasto l’unico centro urbano superiore ai 50mila abitanti a maggioranza araba nello stato ebraico di Israele.

Fonte immagine: @MatarMalak

Posted in Asia, Israele, Mondo Arabo, Palestina, Storia | Tagged , , , , , , , , , , | Leave a comment

Un viaggio in Thailandia e la traslitterazione

20 225x300 Un viaggio in Thailandia e la traslitterazioneIn età adulta avevo spesso sognato di stendermi a riposare, su di un amaca, in una spiaggia tropicale. Così, seppur con qualche lustro di ritardo, decisi di andare a Kho Kood.

Un’isola incantevole  e, unica al mondo, ad offrire ubiquità (che è la capacità di trovarsi in più luoghi nello stesso momento).

Continue reading

Posted in Asia, Thailandia, Thailandia Viaggi | Tagged , , , , , | 3 Comments

Thailandia: continua la repressione, militari contro libertà accademica

thai coup thammasat Thailandia: continua la repressione, militari contro libertà accademica

Prajak Kongkirati e Nidhi Eowsriwong, noti accademici thailandesi, durante l'irruzione delle forze dell'ordine.che ha interrotto una conferenza all'Università Thammasat.

Irruzione all’università, conferenza interrotta, arrestati professori e studenti

KUALA LUMPUR (Asiablog) – Nel contesto del tentativo da parte del regime di smorzare ogni possibile dissenso, quattro accademici e tre studenti sono stati arrestati il 18 settembre per aver organizzato una conferenza sulla democrazia.

La conferenza, dal titolo “La caduta delle dittature all’estero“, presso l’Università Thammasat, è stato interrotta dopo appena mezz’ora dall’irruzione di decine di poliziotti e militari armati all’interno della sala.

Gli uomini in divisa hanno sgombrato la sala e prelevato i quattro relatori, tra i quali il noto storico Nidhi Eowsriwong ed il politologo Prajak Kongkirati, e tre studenti rei di aver partecipato all’organizzazione dell’evento. I sette, trasferiti ad una vicina stazione di polizia, sono stati sottoposti ad interrogatori.  Continue reading

Posted in Asia, Diritti, Thailandia, Thailandia colpo di stato 2014, Thailandia Politica | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

Brutale omicidio in Thailandia: per il dittatore è colpa del bikini (che però non c’era)

thailandia turismo Brutale omicidio in Thailandia: per il dittatore è colpa del bikini (che però non cera)

Una vacanza romantica in Thailandia secondo il Ministero del Turismo thailandese

Coppia britannica assassinata a colpi di zappa su una spiaggia dell’isola di Koh Tao. Prayuth: Thailandia pericolosa per donne belle e in bikini
“Pensano che il nostro paese sia bello e sicuro e che possono fare quello che vogliono, [pensano che] possono indossare bikini e camminare ovunque… [ma] possono essere veramente al sicuro in bikini se non sono belle?”
La scena del rozzo dittatore asiatico che riduce un tema tragico e delicato a fanfaronaggine maschilista e’ stata resa ancora piu’ surreale dall’accoglienza positiva del pubblico presente alla sua sparata. Quando il Generalissimo ha fatto intendere che solo le turiste “non belle” possono considerarsi al sicuro da stupratori e barbari assassini alcune delle persone presenti in sala, lungi dallo scandalizzarsi o dal contraddire il dittatore, si sono fatte delle grasse risate. Alla fine del discorso un giornalista thailandese ha anche scritto sulla sua pagina Facebook che “Prayuth è stato divertente.”

I commenti del dittatore sono in risposta al raccapricciante omicidio di due giovani turisti britannici, David Miller e Hannah Witheridge, 24 e 23 anni, ammazzati a colpi di zappa nell’isola di Koh Tao, circa 600km a sud di Bangkok. La ragazza e’ anche stata stuprata da due uomini, mentre il ragazzo e’ stato probabilmente prima colpito alla testa e poi gettato in acqua, dove sarebbe affogato.  Continue reading

Posted in Asia, Thailandia, Thailandia colpo di stato 2014, Thailandia Viaggi | Tagged , , , , , , , , , , , , , | 3 Comments

IMU e italiani residenti all’estero (AIRE)

Secondo le statistiche dell’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero, al 31 dicembre 2012 sono censiti 4.341.156 italiani residenti all’estero, in crescita del 3,1% rispetto al 2011, e così ripartiti nelle quattro circoscrizioni elettorali estere per le elezioni politiche:

AIRE 300x300 IMU e italiani residenti allestero (AIRE)

AIRE

Europa: 2.365.170
America meridionale: 1.338.172
America settentrionale e centrale: 400.214
Africa, Asia, Oceania, Antartide: 237.600
(da Wikipedia)

Nel 2012 lo Stato introduceva l’IMU che, a differenza dell’ICI, riguardo ai residenti all’estero diceva: ” … i comuni possono considerare direttamente adibita ad abitazione principale l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto …  l’unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata”.

Continue reading

Posted in Asia, Europa, Italia, Italiani in Asia, Latinamerica, Mondo Arabo, Stati Uniti d'America | Tagged , , , , , | Leave a comment

Quante innocenti vittime, ancora?

picassoguernica Quante innocenti vittime, ancora?

Guernica (Pablo Picasso, 1937)

A Guernica i bambini morti furono distesi
e disposti in ordine sul marciapiede,
coi loro vestitini bianchi inamidati,
coi loro poveri vestitini bianchi. Continue reading

Posted in Cartoline, POESIA, Temi Globali, Guerra e Pace, Terrorismo e Terrorismi | Tagged , | Leave a comment

Referendum in Scozia e spinte centrifughe in Europa

scozia yes Referendum in Scozia e spinte centrifughe in Europa

Scozia: referendum per l’indipendenza.

A Edinburgo è testa a testa tra Sì e No, ma indipendentemente dal risultato scozzese il trend indipendentista in Europa è destinato a continuare

KUALA LUMPUR (Asiablog) – Nel referendum per l’indipendenza della Scozia dal Regno Unito del 18 settembre 2014 il popolo scozzese dovrà dare una risposta ad una semplice, diretta, storica domanda: ”Siete d’accordo che la Scozia debba essere un paese indipendente?”

Alcuni sondaggi vedono il No in vantaggio di qualche punto percentuale, ma altri danno gli indipendentisti in testa, nonostante Londra abbia offerto alla Scozia una autonomia ancora più ampia di quella attuale, nel tentativo di scongiurare la fine dell’Unione e le temute ricadute politico-economiche.

Indipendentemente da quello che sarà il risultato delle urne, il voto avrà ripercussioni ben al di là del canale della Manica.  Continue reading

Posted in Diritti, Europa | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

La Thailandia e gli “oggetti misteriosi”

mercato La Thailandia e gli oggetti misteriosi

Mercato - foto tiziano matteucci

Qui in Thailandia, gironzolando per mercati, mi capita spesso di vedere frutti e ortaggi sconosciuti alle latitudini da cui provengo. Insomma, per me: “oggetti misteriosi”. Continue reading

Posted in Asia, Foto, Thailandia, Thailandia Viaggi | Tagged , , , , , , | Leave a comment

Bangkok, la voce del silenzio

pp 1024x581 Bangkok, la voce del silenzio

Bangkok – foto tiziano matteucci

In un torrido pomeriggio di luglio, a Bangkok, la mia barca scivolava lenta sulle acque verdastre e melmose del Chao Phraya.
Approdai alla provvisoria banchina.
Un suono mieloso, tintinnante e sempre uguale, mi giunse dal tempio luccicante di specchietti e colori. I vivaci rossi, gialli, blu ed arancioni si confondevano e, allo stesso tempo, contrastavano con la verde ed intricata vegetazione.
Tutto era colore caldo, la miscela di toni mi inebriava sempre più. Chi suonava quella dolce e monotona melodia?
Sotto la rilucente e maestosa statua d’oro del dio, un bonzo, avvolto nella tela di uno squillante arancione, si amalgamava perfettamente con quello spazio saturo di suoni e colori.
Conobbi, in quel momento, la voce del silenzio.

(La voce del silenzio di Alessandro Formica 3ᵃD – da Parole leggere, raccolta di poesie e racconti composti dai ragazzi nell’anno scolastico 1991-92 –Scuola media statale Santi Muratori)
pixel Bangkok, la voce del silenzio
Posted in Asia, Cartoline, Libri, Thailandia, Thailandia Viaggi | Tagged | Leave a comment