Obama sul cambiamento climatico

Bisogna agire contro i cambiamenti climatici. E’ l’appello lanciato pochi giorni fa dal presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, alla Georgetown University:

“La domanda non è se dobbiamo agire o meno – il giudizio della scienza, della chimica, della fisica e di milioni di misurazioni ha già dato una risposta. Il 97% degli scienziati, inclusi alcuni tra questi che all’inizio non erano convinti che il cambiamento climatico fosse una realtà, adesso riconoscono che il pianeta si sta surriscaldando e che le attività umane hanno contribuito a questo riscaldamento. La domanda, oggi, è se avremo il coraggio di agire prima che sia troppo tardi. Come risponderemo [a questa sfida] avrà un impatto profondo sul mondo che lasceremo ai nostri figli e nipoti. Come presidente, come padre, e come americano sono qui per dire: dobbiamo agire!“.

Dalla prestigiosa università di Washington Obama ha poi annunciato un nuovo piano nazionale  basato su tre punti: tagliare le emissioni di CO2, preparare gli Stati Uniti agli inevitabili impatti negativi del riscaldamento globale, e guidare gli sforzi internazionali per contrastare il cambiamento climatico. Si è trattato di un discorso storico.

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Guerra e Terrorismo, Salute, Ambiente e Ecologia, Stati Uniti d'America and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento