Thailandia, Prayuth minaccia di giustiziare i giornalisti

Prayuth Chan-ocha: ""Giustiziarli"

Quale sara’ la punizione per i giornalisti che riportano notizie sgradite? Prayuth: “Giustiziarli”

Prayuth Chan-ocha, primo ministro e capo della giunta militare thailandese, ha minacciato di giustiziare i giornalisti che “non dicono la verità“.

Quando gli è stato chiesto come il governo ha intenzione di trattare i giornalisti e gli  organi di stampa che non aderiscono alla linea ufficiale e “causano divisioni”, Prayuth ha risposto: «Giustiziarli».

Come si può vedere in questo video (al minuto 12:00), il golpista divenuto primo ministro ha fatto questa osservazione minacciosa senza una traccia di sorriso. Prayuth ha poi esortato i giornalisti a scrivere in maniera tale da incoraggiare la riconciliazione nazionale: «Non è necessario sostenere il governo, ma è necessario scrivere la verità», ha aggiunto. 

L’uscita di Prayuth, l’ultima di una lunga serie di intimidazioni nei confronti della stampa, è stata immediatamente condannata dalle associazioni dei giornalisti thailandesi e dalle organizzazioni internazionali per la difesa della libertà di espressione. Un portavoce del regime ha definito il commento di Prayuth “ironico”.

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Media, Comunicazione, Giornalismo, Thailandia, Thailandia Politica and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento