Matrimonio gay legale negli Usa: storica decisione della Corte Suprema

Bacio di Natalie Thompson (destra) a Pooja Mandagere (sinistra), due sostenitrici del matrimonio ugualitariodurante i festeggiamente fuori della Corte Suprema degli Stati Uniti d'America dopo la storica sentenza del 26 giugno 2015

Bacio di Natalie Thompson (destra) a Pooja Mandagere (sinistra), due sostenitrici del matrimonio ugualitario, durante i festeggiamente fuori della Corte Suprema degli Stati Uniti d’America dopo la storica sentenza del 26 giugno 2015. Foto Doug Mills/The New York Times

La Corte Suprema rende legali i matrimoni gay in tutti i 50 Stati Usa. Barack Obama: «L’amore vince»

«Non è più possibile negare questa libertà. Nessuna unione è più profonda del matrimonio, perché incarna i più alti ideali di amore, fedeltà, devozione, sacrificio e famiglia. Nel formare una unione matrimoniale, due persone diventano qualcosa di più grande di quello che erano prima».

È con queste parole che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha reso incostituzionali le leggi dei singoli stati che vietano il matrimonio tra persone dello stesso sesso, rendendolo dunque legale per tutti i cittadini in tutto il paese. 

I matrimoni gay erano già legali in 36 stati americani e nella capitale (District of Columbia), ma i restanti 14 stati, quasi tutti nel sud conservatore, continuavano a vietarli. La Corte Suprema è intervenuta con la sentenza di ieri dopo che alcune coppie in Kentucky, Michigan, Ohio e Tennessee avevano fatto causa contro il divieto nel loro Stato.

La sentenza, presa con cinque giudici favorevoli e quattro contrari, ha stabilito che in base al Quattordicesimo emendamento della Costituzione americana – quello che sancisce che “nessuno Stato priverà alcuna persona della vita, della libertà o delle sue proprietà” – gli Stati devono riconoscere a tutti i cittadini la libertà di sposarsi con chi vogliono.

Il presidente americano Barack Obama ha immediatamente salutato la storica sentenza su Twitter lanciando l’hashtag #LoveWins, l’Amore Vince:

Love Wins

#LoveWins

«Oggi è un grande passo nella marcia verso l’uguaglianza. Le coppie gay e lesbiche hanno ora il diritto di sposarsi, proprio come tutti gli altri. L’amore vince», si legge nel messaggio.

Intervistato per commentare la sentenza, Obama ha dichiarato che si tratta di «una vittoria per l’America… quando tutti gli americani sono trattati in maniera uguale, siamo tutti più liberi».

La svolta americana arriva ad un mese dal referendum irlandese, due eventi che sottolineano ancora una volta l’arretratezza italiana, unico Paese Occidentale a non riconoscere alcun diritto – né matrimonio, né unioni civili – alle coppie dello stesso sesso.

2
Eighty two year old George Harris (L) and eighty five year old Jack Evans (R) walk into get married after getting their marriage license to be married at court house after fifty four years together in Dallas, Texas, USA, June 26. (LARRY W. SMITH/EPA)
3
Mindy Ross (left) and Jimmie Beall celebrate at the counter after putting down their money to receive a marriage license in Probate Court on June 26 in Columbus, OH. The US Supreme Court’s 5-4 ruling means the remaining 14 states, in the South and Midwest, will have to stop enforcing their bans on same-sex marriage. Ohio was one of the 14 states affected by the ruling. (Chris Russell/The Columbus Dispatch Photo via Associated Press)

 

 

 

4
Same-sex marriage supporters rejoice after the US Supreme Court hands down a ruling regarding same-sex marriage on June 26 outside the Supreme Court in Washington, D.C. The high court ruled that same-sex couples have the right to marry in all 50 states. (Alex Wong/Getty Images)

 

 

5
Same-sex marriage supporters rejoice after the US Supreme Court hands down a ruling regarding same-sex marriage on June 26. (Alex Wong/Getty Images)

 

 

6
Ethan Fletcher, left, and Andrew Hickam fill out their marriage paperwork at Hamilton County Probate Court, June 26, in Cincinnati. (John Minchillo/Associated Press)

 

 

7
Gay rights supporters celebrate after the US Supreme Court ruled that the Constitution provides same-sex couples the right to marry, outside the Supreme Court building in Washington. (Jim Bourg/Reuters)

 

 

8
Plaintiff Jim Obergefell speaks to members of the media after the US Supreme Court handed down a ruling regarding same-sex marriage on June 26 in Washington, DC. The high court ruled that same-sex couples have the right to marry in all 50 states. (Alex Wong/Getty Images)

 

 

9
Matthew Albritton of Washington, with the “DC Sisters of Perpetual Indulgence,” attends celebrations outside of the Supreme Court in Washington on June 26. (Jacquelyn Martin/Associated Press)

 

 

10
Nancy Waters peforms the ceremony for Lori Hazelton and Stephanie Ward who are the first same-sex couple to receive their marriage license on June 26, in Muskegon, Mich. (Mischa Lopiano/The Muskegon Chronicle via AP)

 

 

11
A man walks past a large rainbow flag hanging at City Hall in San Francisco, June 26. (Jeff Chiu/Associated Press)

 

 

12
Natalie Leslie, left, hugs her spouse Christina Leslie who is holding 9-month-old Alice Leslie after being married at the Coleman A. Young Building, June 26 in Detroit. (Carlos Osorio/Associated Press)

 

 

13
Lupe Garcia (left) and her partner Cindy Stocking, right, wait at the Travis County building for the Supreme Court ruling for same-sex couples on June 26 in Austin, Texas. (Eric Gay/Associated Press)

 

 

14
Alejo Jumat reacts as he hugs his husband, Christian Crowley, after they met up near the US Supreme Court following the announcement of the ruling on the same-sex marriage case. (Doug Mills/The New York Times)

 

 

15
Ashby Hardesty (2nd L) and Rodrigo Zamora (C) hold hands as they wait with friends for their wedding ceremony at the New York City clerk’s office in Manhattan in New York June 26. (Brendan McDermid/Reuters)

 

 

16
Tori Wolfe-Sisson embraces a friend while gathering to celebrate the Supreme Court decision on same sex marriage outside the Montgomery County Courthouse on June 26, in Montgomery, Ala. (Albert Cesare/The Montgomery Advertiser via A)

 

 

17
Justin Kattler and Tim Loecker from Dallas, Texas celebrate outside the Stonewall Tavern in the West Village in New York on June 26. (Timothy A. Clary/AFP/Getty Images)

 

 

18
Julie Fey and Dottie Pippin wait for their marriage license at Mobile County Probate Court after hearing of the U.S. Supreme Court ruling of the same-sex marriage case, in Mobile, Ala., June 26. (Meggan Haller/The New York Times)

 

 

19
A supporter of gay marriage runs beneath a equality flag outside the Supreme Cour on June 26. (Jim Lo Scalzo/EPA)

 

 

20
Judith Gibson, left, and Barbara DiBarnard share a tender moment after they were married in their home in Lincoln, Neb. on, June 26. The couple, who have been together for 27 years, were finally able to legally apply for a marriage license in Nebraska. (Francis Gardler/The Journal-Star via AP)

 

 

21
Sasha Altschuler of San Diego, Calif., joins the celebrations outside the Supreme Court in Washington. (Manuel Balce Ceneta/Associated Press)

 

 

22
People kiss and take a photo in front of the Stonewall Inn after the announcement on the same-sex marriage Supreme Court ruling on June 26. In a long-sought victory for the gay rights movement, the Supreme Court ruled Friday that the Constitution guarantees a nationwide right to same-sex marriage. (Toss Heisler/The New York Times)

 

 

23
Oakland County Clerk Lisa Brown (center) marries Breanne Brodak (left) and Cortney Tucker in Pontiac, Mich., after the Supreme Court declared that same-sex couples have a right to marry anywhere in the United States. Michigan was one of 14 states enforcing a ban on same-sex marriage. (Carlos Osorio/Associated Press)

 

 

24
Emma Foulkes, left, and Petrina Bloodworth hold hands and show their wedding rings after being married at the Fulton County Courthouse, June 26, in Atlanta. (John Bazemore/Associated Press)

 

 

25
Gerald Gafford, right, comforts his partner of 28 years, Jeff Sralla, left, as they stand before Judge Amy Clark Meachum to obtain a time waiver at the Travis County in Austin, Texas. (Eric Gay/Associated Press)

 

 

26
Demonstrators gather at a rally in Greenwich Village to celebrate the Supreme Court’s ruling on gay marriage, June 26, in New York. (Julie Jacobson/Associated Press)

 

 

27
Eric Hause of Norfolk, center, hugs Claus Ihlemann and Robert Roman in the lobby of the Slover Library, June 26, in Norfolk, Va. (Bill Tiernan/The Virginian-Pilot via AP)

 

 

28
Carolee Taylor and Jessica Dent are married by Paul Hard, June 26, in downtown Montgomery, Ala., making them the first same-sex couple married in Montgomery after the gay marriage bans were lifted. (Julie Bennett/AL.com via AP)

 

 

29
Rodrigo Zamora (L) and Ashby Hardesty exit the New York City clerks office after their wedding in Manhattan in New York June 26. Hardesty and Zamora waited until the Supreme Court decision before getting married to each other. (Brendan McDermid/Reuters)

 

 

30
PFLAG members Betty Lynch, left, Carmel, Ind., and Annette Gross of Indianapolis, hug during a press conference in the Indiana Statehouse Rotunda in Indianapolis, June 26. (Michael Conroy/Associated Press)

 

 

31
The crowd celebrates outside of the Supreme Court in Washington on June 26 after the court declared that same-sex couples have a right to marry anywhere in the country. (Jacquelyn Martin/Associated Press)

 

 

 

 

Fonte immagini: Boston Globe.

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Diritti Umani, Stati Uniti d'America and tagged , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

8 Responses to Matrimonio gay legale negli Usa: storica decisione della Corte Suprema

  1. M. Pagani says:

    Siamo cosi sicuri che sia realmente “Amore”?
    Siamo cosi sicuri oggi che “Amore” abbia frantumato le catene che la-lo ingabbiava?
    Siamo cosi sicuri………………….
    Ma Cosa Vuol Essere o Cosa E’ “Amore”?

    • Tiziano says:

      «Amor, ch’a nullo amato amar perdona » questo fa dire Dante (canto V – Inferno) a Francesca da Rimini.
      Che l’amore sia contradditorio non credo sia contestabile, come d’altra parte tanti dei comportamenti umani. Diciamo di amare altri esseri umani che dividiamo in mogli, mariti, amanti, prostitute/i …
      Spesso questi nostri amori finiscono e ne nascono dei nuovi, con le medesime premesse: amarsi per sempre… (mi pareva di averlo già promesso a qualcun’altro e forse qualcun’altro me lo aveva già promesso ).

      Lascerei da parte l’amore, ciascuno di noi lo interpreta, giustamente, alla propria maniera.
      Ma, altrettanto giustamente, non ci si deve porre il problema se l’interpretazione degli altri sia amore o meno.
      Se due si sposano c’è da ritenere che si amino, indipendentemente dal sesso.
      Oggi, e credo sia questo il punto fermo della norma americana, anche chi non interpreta l’amore alla mia maniera ha la libertà di esprimerlo in un modo legale.
      Bene o male, esprimere un amore cosiddetto: diverso (usando il parametro standard comune ma non naturale), esisteva già, ma erano coppie illegali (non innaturali), non si tratta quindi di libertà d’amore ma di libertà contrattuale e civile.
      Il matrimonio equivale, finalmente, ad un contratto legale tra due persone non indispensabilmente dello stesso sesso.
      Direi: un passo avanti non da poco.

  2. M. Pagani says:

    ottima intervista, dal 19min ………….

    • Tiziano says:

      Non prediligo guardare video, non riesco a pensare velocemente tanto quanto le parole che vengono dette.
      Devo interrompere il video, risentire, fermare e pensare.
      Dei 57minuti e 22, per fortuna, sono bastati i primi 25 minuti e comunque ho impiegato quasi due ore, ma detto questo, posso aggiungere che altre volte mi era capitato di sentire amalgami di banalita’ simili (il video di un rabbino francese che parlava di economia e Qabala, inviatomi da un amico, superava anche questo tuo video).
      Anch’io ho letto Huxley e Orwell, entrambi grandi testimoni della loro epoca ma entrambi romanzieri. Manipolazione comportamentale… sai negli anni trenta del secolo scorso in Usa gia’ studiavano quale fosse la posizione migliore per posizionare determinati prodotti negli scaffali dei supermercati … per non dire della determinazione di quale fosse il colore da evitare nelle confezioni di certi prodotti destinati alle donne … ed in quegli anni da noi c’era il fascismo che, come in Thailandia oggi, usava in primis il sistema educativo per “educare fascisti” … Si, trovo strano che la “manipolazione etico comportamentale” sia una straordinaria notizia.
      Forse perche’ cerco di esercitare il mio senso critico o, quanto meno, sapendo di non sapere cerco sempre di imparare e questo ascoltando tanti e tutti (ma in casi come questo video: entro certi limidi di decenza).

      Alfred Kinsey l’avevo presente, chi non ha mai sentito parlare del “rapporto Kinsey” e del fatto che espone per la prima volta dati sulla sessualita’ che comunque sono, non da ieri, considerati ampiamente superati.
      John Money non lo conoscevo, ma la sua teoria si e’ rivelata scientificamente errata … e non da ieri.
      Forse bisognera’ avvisare la gentile signora che evocare la pericolosita’ di oggetti gia’ scientificamente definiti “errati” e’ una topica tanto fuorviante quanto mostruosamente grande.

      Ma la mia precedente risposta eludeva la definizone di “amore”, volutamente.
      Evidenziavo l’importanza “legale” della legge approvata in Usa.
      Ma evidente anche che nascere maschio o femmina o qualcosa di diverso sia da maschio, sia da femmina, e’ naturale in natura.
      L’omosessualita’ non e’ una malattia corporea, non e’ neppura una deformazione dell’anima (scrivo anima ma preferisco: cervello).
      Ci si nasce quindi e’ “normale”.

      p.s.anche suicidarsi e’ (se vogliamo) normale, anche questo, meglio farlo sapere alla signora.

    • Intervista si, ottima… non direi.

      • OT:
        Madonna mia, la signora non ha ancora capito nemmeno le basi della rivoluzione francese…

        Dice che “non possiamo pensare che dei contadini con dei forconi possano arrivare ad abbatere la monarchia… e’ impensabile!” Ma va?

        Vero che ci furono anche rivolte contadine, ma quelle ci son state anche nei secoli e millenni precedenti in Francia, in Europa, in Cina, in Birmania e in ogni angolo dell’universo conosciuto MA non portarono mai a nessuna rivoluzione (cambio di regime) per la ovvia disparita’ di mezzi e via dicendo.

        E’ per questo, Dio Santissimo, che qualunque storico ha sempre sostenuto e sostiene… e ce l’hanno insegnato alle elementari… che la Rivoluzione Francese fu una rivoluzione BORGHESE fatta da BORGHESI che ha sostituito lo “stato aristocratico” con lo stato BORGHESE, ha sostituito la nobilta’ con la BORGHESIA alla guida dello stato, ha sostituito il modo di produzione feudale con il modo di produzione CAPITALISTICO, ha sostituito il privilegio basato sulla nascita con l’uguaglianza giuridica, eccetera eccetera. Lo ripetono gli storici da 2 secoli. Poi arriva questa Perucchietti e la Rivoluzione Francese diventa una rivoluzione dei “contadini coi dei forconi”…

        “Santa Madonna, manco le basi der mestiere…”, direbbe Mario Brega :D

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento