La ragazza dai capelli bianchi ( 白毛女 )

WHITE HAIRQuella che segue è la trama di un’opera cinese, poi film e infine balletto.

Una delle opere rivoluzionarie più famose perché inserita, durante la Rivoluzione Culturale, nelle “Otto opere modello”⁽ⁿ⁾ e molti cinesi, cresciuti negli anni ’60 del secolo scorso, conoscono la musica del balletto.

La ragazza dai capelli bianchi ( 白毛女 )

Nel villaggio di Yang Ge Zhuang viveva una ragazza di nome Xi’er – 喜儿, innamorata di Wang Dachun (大春), un giovane che voleva unirsi all’Esercito Popolare di Liberazione (PLA).

Per la vigilia della Festa della Primavera, occasione in cui è usanza scambiarsi doni, suo padre poté permettersi di regalarle solo un piccolo fiocco rosso, era molto povero e molto indebitato col padrone di casa, un ricco proprietario terriero del posto.

Dopo poco tempo, infatti, il proprietario terriero andò a casa di Xi’er per riscuotere il proprio credito, ma il padre di Xi’er non aveva nulla per poter pagare.
Quindi il proprietario terriero lo uccide e prende Xi’er come risarcimento del proprio debito.

A casa del ricco proprietario terriero Xi’er viene costretta a lavorare come una schiava ed un giorno, quando la madre del padrone le scaglia in faccia la zuppa bollente che giudica insipida, reagisce afferrando la frusta del padrone e colpendo ripetutamente l’anziana donna. La ribellione di Xi’er venne punita con la reclusione in una piccola stanza della casa.

Aiutata dalla governante riesce a scappare e si rifugia sulle montagne circostanti dove riesce a sopravvivere solo grazie al cibo di un monastero buddista situato nelle vicinanze e dove si deve difendere dagli attacchi di lupi e altre bestie feroci e soprattutto dal freddo della caverna in cui vive. La sua sofferenza è talmente grande che i suoi capelli diventano bianchi.

Un giorno durante una tempesta il suo vecchio padrone la vede vicino al monastero buddhista ma, i capelli bianchi e gli abiti stracciati, gli fanno credere che sia il fantasma di Xi’er venuto per vendicarsi e scappa.

Nel frattempo Dachun, tornato al villaggio per sconfiggere i giapponesi e i proprietari terrieri, dopo la vittoria redistribuisce i terreni agli abitanti e, venuto a sapere di Xi’er, la ritrova e i due si riuniscono.

La ragazza dai capelli bianchi ( 白毛女 ) - immagine Wikipedia

La ragazza dai capelli bianchi ( 白毛女 ) – immagine Wikipedia

La trama dell’opera originale, scritta da Yan Jinxuan ( 严金萱 ) nel 1945 – il film è del 1950 ed il balletto del 1965 -, è basata sulle vere storie di tante donne dello Hebei e dello Shanxi, due provincie cinesi, che nei primi decenni del XX secolo, venivano ancora utilizzate come “moneta per saldare i debiti”.

La Rivoluzione Culturale, che utilizzava il teatro come strumento di propaganda, ha aggiunto le vicende legate al PLA ed un lieto fine e, soprattutto nel film e nel balletto, ha tolto la parte più cruda dell’opera, la parte in cui Xi’er torna al villaggio denutrita, vestita di stracci e con i capelli bianchi tanto che la gente del villaggio pensa si tratti di uno spirito maligno e, per combatterne i poteri, la ricoprono di urina, feci, sangue animale e sangue mestruale. Una scelta legata al fatto che, all’epoca, la popolazione contadina della Cina rappresentava ancora la maggioranza dei cinesi ed era ancora depositaria di antiche tradizioni feudali alimentate da superstizione e animismo, risvolti sociali in parte ancora radicati e  che i riformisti dell’epoca volevano nascondere.

Oggi mi trovo nel villaggio di Xi’er, e ho portato un fiocco rosso.

 

⁽ⁿ⁾Le opere modello ispirate e revisionate sulle nuove direttive erano soltanto otto: cinque opere vere e proprie, Zhiqu weihu shan (智取威虎山, La conquista della Montagna della Tigre), Hong deng ji (红灯记, Lanterne rosse), Haigang (海港, Il porto), Shajiabang (沙家浜), Qixi baihu tuan (奇袭白虎团, Incursione contro il reggimento della tigre bianca); due balletti, Baimao nü (白毛女, La ragazza dai capelli bianchi), Hongse niangzi jun (红色娘子军, Il distaccamento rosso femminile) e il concerto per pianoforte Huang he (黄河, Fiume Giallo). Fonte: Il teatro cinese moderno

This entry was posted in Asia, Cina and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *