Pasqua: Gesù, Risurrezione e Origini Storiche della Pasqua

In questo eccezionale dipinto, Gesù Cristo risorto avvolto in una bellissima tunica bianca ‘appare’ ad una discepola estasiata. Nello sfondo, il sepolcro aperto. Il dipinto vuole simbolizzare la vittoria di Gesù contro la più terribile avversaria dell’uomo: la Morte. Il Dio del Cristianesimo promette Vita Eterna

Questa è la quarta parte di una brevissima inchiesta sulla Pasqua. Vi prego, prima di affrontare la lettura di questo articolo sulle origini storiche della Pasqua, di leggere le precedenti tre parti:

 1) Pasqua: Cos’è?

2) Pasqua Cristiana: Gesù e Risurrezione

3) Pasqua, Gesù, Risurrezione, Incongruenze e Spiegazioni Alternative

 

Quali sono le origini della Pasqua?

L’Encyclopædia Britannica (1910) afferma:

“Non c’è nessuna indicazione nel Nuovo Testamento o negli scritti dei Padri apostolici che fosse osservata la festa di Pasqua. La santità di tempi speciali fu un’idea assente nella mente dei primi cristiani”.

Dunque la Pasqua non è una tradizione Cristiana. Al contrario, la Pasqua ha due precedenti: quella ebraica e quella pagana. Sia gli ebrei che i pagani, come moltissimi altri popoli in praticamente ogni parte del mondo, celebrano da millenni i temi della Morte e della Risurrezione in coincidenza dell’Equinozio di primavera.

PASQUA EBRAICA – La Pasqua ebraica celebra essenzialmente la liberazione degli Ebrei dall’Egitto grazie a Mosè. La parola ebraica Pesach significa passare oltretralasciare, e deriva dal raccapricciante racconto biblico della Decima Piaga, in cui l’Angelo Sterminatore (o Angelo della Morte) inviato da un Dio particolarmente violento uccise tutti i primogeniti maschi degli egiziani, compreso il figlio primogenito del faraone, ma non quelli ebrei, in quanto il sangue dell’agnello del Pesach sulle porte delle case di Israele era il simbolo che doveva “passare oltre” e risparmiare i bambini ebrei.

La Pasqua con il Cristianesimo ha modificato il sanguinario significato ebraico, venendo a connotare un passaggio diverso:

  • Il Passaggio dalla Morte alla Vita per Gesù Cristo;
  • E, per estensione, il Passaggio a Nuova Vita per i cristiani, in particolare per quelli che nella Veglia Pasquale ricevono il battesimo.

Perciò, la Pasqua cristiana è detta Pasqua di risurrezione, mentre quella ebraica è Pasqua di liberazione (dalla schiavitù d’Egitto). La Pasqua ebraica è dunque una festa molto più etno-nazionalista, mentre quella Cristiana è decisamente più religiosa.

PASQUA PAGANA – Ovviamente, non solo gli ebrei festeggiavano la Pasqua: la maggior parte delle religioni pagane nordiche, mediterranee, mediorientali, indiane e del mondo interno hanno festeggiato l’equinozio primaverile.

Ad esempio, notate semplicemente come il nome inglese della Pasqua, “Easter“, deriva dal nome dell’antica dea del sole. Ciò lo asserisce proprio uno studioso cristiano, Bede (672-735), nel libro De Ratione Temporum. Bede sostiene che Eostre (o Eastre) era la Grande Dea Madre dei popoli sassoni dell’Europa settentrionale. Allo stesso modo, la dea teutonica della fertilità era nota con i nomi di: Ostare, Ostara, Ostern, Eostra, Eostre, Eostur, Eastra, Eastur, Austron and Ausos. Il nome di questa dea a sua volta derivava dall’antico nome della primavera: “eastre.”

Ma Divinità simili erano note in tutto il pianeta, e per certo nelle antiche culture germaniche, mediterranee, mediorientali e indiane. Come oramai avrete capito, queste divinità venivano celebrate nel giorno dell’equinozio di primavera. Alcune di esse erano:

  • Afrodite a Cipro
  • Ashtoreth in Israele
  • Astarté in Grecia
  • Demeter a Micene
  • Hathor in Egitto
  • Ishtar in Assiria
  • Kali in India
Nell’ultimo articolo dedicato alla Pasqua andremo a spiegare i simboli tradizionalmente associati a questa festa.
Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

Latest posts by Alessio Fratticcioli (see all)

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Religione e Laicità, Storia and tagged , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento