Lettera aperta al nuovo primo ministro della Thailandia

fabio LA LETTERA DI ELISABETTA POLENGHI

www.fabiopolenghi.org

Bangkok – Il 19 maggio del 2010 il fotoreporter italiano Fabio Polenghi e’ stato ucciso mentre documentava l’assalto dell’esercito contro le camicie rosse. Fabio e’ stato ucciso da una pallottola, ma a più di un anno di distanza l’assassino e’ ancora senza nome. Gia nel dicembre scorso, la sorella di Fabio, Isa Polenghi, scrisse una lettera aperta all’ambasciatore thailadese a Roma nella quale chiedeva di fare chiarezza sulla morte del fratello. Nel maggio scorso, in un intervista al quotidiano La Repubblica, Isa ha dichiarato:

“È passato un anno da quando l’hanno ucciso. Un anno di silenzio, di indifferenza: la Thailandia non ha alcun interesse a scoprire i veri colpevoli, le istituzioni italiane stanno a guardare. Eppure adesso ci sono le prove: il governo di Bangkok aveva chiesto ai militari di sparare contro le camicie rosse, di eliminare chiunque fotografasse e quindi desse al mondo le immagini della carneficina, del massacro che stava avvenendo per le strade della capitale. Per questo mio fratello Fabio è morto, e invece di giustizia dalla Thailandia mi è arrivata solo un offerta di soldi: prima mille euro e poi 24 mila come se fossimo al mercato e mio fratello merce in vendita”

Pochi giorni fa, immediatamente dopo la vittoria elettorale dell’opposizione, Isa Polenghi ha scritto un’ennesima lettera aperta, questa volta indirizzata al probabile nuovo primo ministro della Thailandia, Yingluck Shinawatra:

Lettera aperta al nuovo primo ministro della Thailandia
Onorevole Yingluck Shinawatra,
alla recente notizia della sua vittoria sono scoppiata in un pianto irrefrenabile. Un sentimento difficile da spiegare misto a gioia e dolore ma anche di speranza, se pur timida. Ma non poteva che esplodere in un pianto la speranza che da oggi si aprirà una nuova stagione di giustizia e rispetto per tutte le vittime che sacrificandosi hanno creduto e contribuito al cambiamento e che più di chiunque altro ora meritano rispetto e verità. Capirà che la mia posizione non mi permette di esprimere un sentimento di vera partecipazione politica, ma è pur vero che da donna e da umanista, desidero congratularmi con lei e le auguro di poter avere tutta la forza e la saggezza necessaria che un tale compito le richiede. A questo proposito auspico che le indagini riguardanti i casi del 2010 saranno riaperti e riesaminati affinché il sacrificio di tanti abbia un senso e venga ripagato con onestà, giustizia, impegno e responsabilità per una rinascita forte e sana del suo paese che metta al primo posto la difesa della vita umana.
Augurandole buon lavoro resto a vostra disposizione nel caso possa esservi di qualsiasi aiuto.
Con partecipazione e fiducia, cordiali saluti,
Elisabetta Polenghi.

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Thailandia, Thailandia Elezioni 2011, Thailandia Politica and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento