Cambogia: comunisti a processo, dalla tragedia alla farsa?

A 36 anni dalla presa del potere e a più di trent’anni dalla fine del regime comunista, sotto il quale perì circa un quarto della popolazione, i dirigenti “rossi” incontrano la Giustizia. Dopo la condanna a 35 anni del “compagno Duch”, ora è la volta dei leader del partito. Arrestati nel 2007, gli ottuagenari Nuon Chea, Ieng Sary e Khieu Samphan sono accusati di crimini di guerra, crimini contro l’umanità e genocidio. «Il partito comunista trasformò la Cambogia in un immenso campo di schiavi», ha detto il procuratore nazionale Chea Leang.

Il processo potrebbe condannare gli assassini e segnare un nuovo inizio per la tormentata nazione indocinese. La difesa degli imputati appare poco credibile: «Sono stati i vietnamiti a uccidere i cambogiani», ha detto Nuon Chea, conosciuto anche come “Fratello Numero Due”, l’ex ideologo del partito di Pol Pot. La sua testimonianza cozza non solo con quelle di decine di migliaia di testimoni oculari dei crimini del suo regime, ma anche con le sue stesse dichiarazioni precedenti, già registrate e inserite nell’omonimo film-documentario: le vittime erano “Nemici del Popolo”, disse Nuon Chea.

Le vittime del regime di Pol Pot furono circa 1,7 milioni, vecchi, donne e bambini compresi: tutti “nemici del popolo”, secondo i loro carnefici. Anche per questo Andrew Cayley, il procuratore internazionale, sostiene che «gli accusati non possono sostenere in modo credibile che non sapessero o non avessero il controllo sui crimini commessi».

Sentenza scontata? Non proprio, visto che il tribunale opera sotto la giurisdizione della magistratura nazionale, controllata dal partito del primo ministro Hun Sen, al potere ininterrottamente da 30 anni ed ex membro del regime sotto processo.

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

Latest posts by Alessio Fratticcioli (see all)

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Cambogia and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento