Thailandia, profezia sbagliata: persi 10 milioni di euro

thailand bhumibol dam tak province

La diga Bhumibol nella provincia di Tak, Thailandia

Thongbai Khamsi, un thailandese 73enne, e’ indagato dalla polizia con l’accusa di aver diffuso una profezia secondo la quale una delle più grandi dighe del paese sarebbe crollata la notte di Capodanno. La diga e’ ancora in piedi, la profezia e’ risultata sbagliata, ma l’allarme ha comunque causato danni pubblici stimati in 400 milioni di baht, pari a circa $ 13 milioni di dollari, o 10 milioni di euro.   

Thongbai il mese scorso aveva informato i mass media di una profezia fatta da suo figlio prima di morire, secondo la quale la grande diga Bhumibol, nella provincia di Tak, sarebbe crollata il 31 dicembre 2011. La profezia era vecchia di 37 anni. Thongbai sostiene che suo figlio aveva anche previsto l’11 Settembre 2001 e lo tsunami che ha colpito del 2004.

I funzionari provinciali di Tak sostengono pero’ che la falsa profezia ha causato un calo del 90% nel numero di turisti durante le festività natalizie. La diga si trova 90km a nord della città di Tak, in una regione nord-occidentale della Thailandia, vicino al confine con la Birmania. Costruita tra il 1958 e il 1964, la diga e’ alta 154 metri e lunga 486. Contiene circa 13,462,000,000 mdi acqua.

Corollario e considerazioni personali

Ora Thongbai rischia la galera. Ma per quale ragione esattamente dovrebbe andare in galera? Per aver diffuso una profezia? Per aver diffuso una notizia falsa? Per abuso della credulità popolare?

In altre parole, quest’uomo ha udito o crede di aver udito o sostiene di aver udito una profezia o un’ipotesi su un avvenimento futuro e ha voluto mettere in guardia la gente. Come per ogni previsione del futuro, aveva X possibilità di azzeccarci e X di sbagliarsi. Si e’ sbagliato, e lo si vuole mettere in galera. Se ci avesse azzeccato, avrebbe meritato la galera lo stesso? Oppure sarebbe divenuto un eroe o una sorta di nuovo profeta, stregone, medium o visionario?

Di miracoli, apparizioni, profezie, previsioni del futuro e stregonerie varie e’ piena sia la Thailandia sia il mondo (si pensi solo a messaggi e profezie delle varie madonne di Lourdes, Medjugorje, Fatima, Loreto, Quarantano e via dicendo). Tutti coloro che fanno, diffondono  o credono a tali fantasticherie meritano la galera? Oppure vano messi in galera solo quando non c’azzeccano o quando la “profezia” e’ talmente fumosa da poter essere interpretata in un modo o nell’altro? Oppure, ancora, meritano la galera solo quando provocano danni economici?

In questo ultimo caso, allora, le “profezie” delle varie madonnine europee sono positive, perché generano molto turismo e molti soldi, mentre quella di Thongbai e’ negativa perché ha fatto diminuire il turismo. Dunque i ciarlatani di Lourdes, Medjugorje o Pietralcina vanno incentivati, mentre Thongchai va condannato all’ergastolo. In nome del Dio Denaro.  Ecco, ho l’impressione che sia questa la vera filosofia di fondo.

 

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Religione e Laicità, Thailandia, Thailandia Religione and tagged , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento