Elezioni USA: Obama verso la vittoria. Ecco i sondaggi

Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama cerca la riconferma.

Stati Uniti d’America – Oggi oltre 300 milioni di cittadini statunitensi sono chiamati alle urne per scegliere il prossimo inquilino della Casa Bianca.

OBAMA CONTRO ROMNEY – La sfida è tra il Presidente in carica, il democratico Barack Obama, e lo sfidante, il repubblicano Mitt RomneySulla carta ci sono altri quattro candidati – Rocky Anderson del Justice Party, Jill Stein del Green Party, Virgil Goode del Constitution Party, e il Gary Johnson del Libertarian Party – ma non hanno alcuna chance di essere eletti. A livello nazionale, Obama sarebbe al 47.9% e Romney al 47.4%. Ma per via del sistema elettorale questo dato conta sola relativamente.

I GRANDI ELETTORI – Negli USA ognuno dei 50 stati elegge in base alla sua popolazione un determinato numero di grandi elettori, anche detti delegati. Sono questi grandi elettori che poi eleggono il Presidente. Un solo voto di vantaggio in uno Stato determina l’assegnazione al candidato vincitore della totalita’ dei grandi elettori di quello Stato. Ad esempio, lo stato più popoloso, la California, ha diritto a 55 grandi elettori – e il candidato che ottiene anche un solo voto più secondo si prende tutti i 55 grandi elettori. Il totale e’ di 538 grandi elettori. Per vincere dunque un candidato ne deve ottenere un minimo di 270.

GLI SWING STATES – Come accade spesso, saranno gli swing states (gli stati chiave, quelli in bilico) a decidere le presidenziali americane. Secondo la media delle piu autorevoli societa di sondaggi, Obama sarebbe in vantaggio in 6 swing states: Ohio (18 delegati), Virginia (13), Wisconsin (10), Iowa (6), Nevada (6) e New Hampshire (4). La Florida (29) e il North Carolina (15) sarebbero leggermente per Romney.

SONDAGGI  – Secondo l’Huffington Post, Obama ha 237 voti certi e altri 40 molto probabili (per un totale di almeno 277), mentre Romney ne avrebbe 191 certi e nessuno molto probabile. 70 voti sarebbero in bilico. Per il NYT Obama ne avrebbe 185 piu 58 (243), Romney 180 piu 26 (206). 80 in bilico. Identici i sondaggi presentati dal Los Angeles Times.

I sondaggi delNew York Times vedono il Presidente in vantaggio 243 a 206.

Secondo l’AP, Obama e’ in testa con 186 piu 85 (271) contro i 159 più 47 (106) di Romney. 61 in bilico. Obama e Romney sono meno lontani secondo Reuters/Ipsos: 201 a 190 con 147 in bilico. Quasi identici i sondaggi di Real Clear Politics: 201 a 191 (146 in bilico). La differenza tra Obama e Romney e’ meno marcata secondo il Wall Street Journal: 184 a 180, praticamente un testa a testa.

In totale, la maggioranza dei sondaggisti vede Obama in vantaggio con almeno 270 grandi elettori, che come detto sarebbero sufficienti per vincere. Per Obama la forchetta, intesa come minimo e massimo, e’ 243-377. Secondo l’esperto Nate Silver, che scrive sul blog FiveThirtyEight, Obama ha l’83,7% delle possibilita di vincere. Ad ogni modo, il fatto che il Presidente sembra avere un vantaggio minimo in alcuni rievoca l’incubo del 2000. 

Non sta a noi giudicare quanto Obama rischia davvero di perdere e quanto invece si tratta solamente di una piccola montatura dei media volta ad aumentare il pathos alla narrazione.

IL MONDO TIFA OBAMA – Sta di fatto che se a votare non fossero gli statunitensi ma il mondo intero non ci sarebbero questi dubbi: a livello globale Obama vincerebbe a mani basse. Lo prova un sondaggio di Globescan per la BBC. Con l’eccezione del Pakistan, il paese più bombardato durante i 4 anni di amministrazione Obama (circa 1.886-3.341 morti), praticamente in ogni altra nazione al mondo la maggioranza dei cittadini preferirebbe Obama a Romney. In Europa OccidentaleCanada, Australia, Messico, Africa, Indonesia e Corea del Sud  il primo Presidente di colore nella storia degli Stati Uniti sarebbe riconfermato con percentuali bulgare o quasi. Anche la maggioranza dei cinesi, indiani e giapponesi preferisce Obama al suo sfidante. Interessante anche notare come in Spagna, paese spesso descritto come ‘conservatore’, solo l’1% voterebbe per il ticket conservatore Romney-Ryan.

SEGUI IL LIVE BLOG – Potete seguire gli ultimi sondaggi e il dopo-voto in tempo reale e in italiano su PolisBlog (seguendo questo link).

 

Alessio Fratticcioli [ Blog | Twitter | Facebook ]

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Stati Uniti d'America and tagged , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento