Viaggi: arriva il visto unico per Thailandia e Cambogia

mappa della cambogia

Mappa della Cambogia. I puntini rossi rappresentano i valici di frontiera, vale a dire i punti di ingresso via terra. L'alternativa e' volare a Phnom Penh o Siam Reap. (Immagine da www.travel-budget-asia.com)

La Thailandia e la Cambogia continuano a migliorare le loro relazioni diplomatiche. A guadagnarci sono anche i turisti, che finalmente possono acquistare un visto unico valido per entrare in entrambi i paesi

Di Alessio Fratticcioli  [ Blog Twitter | Facebook ]

BANGKOK – Nel tentativo di razionalizzare il turismo nella regione, dal 27 dicembre 2012 Cambogia e Thailandia permettono l’acquisto in un unico visto valido per visitare entrambi i paesi. Il visto unico ha una durata di 30 giorni e puo’ essere ottenuto alle ambasciate e ai consolati di ognuno dei due paesi. Il visto potra’ essere richiesto dai cittadini dei seguenti 35 paesi:

Italia, Australia, Austria, Belgio, Barhain, Canada, Cina, Corea, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Hong Kong, India, Irlandia, Islanda, Kuwait, Lusemburgo, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Oman, Portogallo, Qatar, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Turchia.

Il visto unico diventa realta’ con un mese di ritardo rispetto alle intenzioni iniziali. Il via ufficiale alla sperimentazione e’ stato deciso nel corso del vertice bilaterale thai-cambogiano svoltosi a Bangkok nei giorni scorsi. All’incontro erano presenti anche il primo ministro del Regno della Thailandia Yingluck Shinawatrail Ministro degli Esteri Surapong Tovichakchaikul, e la sua controparte cambogiana Hor NamhongIl visto rientra nel progetto ACMECS, un programma di sviluppo congiunto che oltre a Thailandia e Cambogia comprende anche Birmania, Laos e Vietnam. Nel giro di qualche anno, il visto unico dotrebbe essere esteso anche agli ultimi tre paesi.

Secondo Piyamarn Tejapaiboon, presidente del Consiglio del Turismo della Thailandia, il nuovo regime sarà forse più vantaggioso per la Cambogia, in quanto e’ la Thailandia ad attirare il maggior numero di visite, e da oggi una parte di questi turisti una ragione in piu’ per prolungare il loro soggiorno e visitare anche la confinante Cambogia. Sisdivachr Cheewarattanaporn, presidente dell’Associazione delle Agenzie di viaggio thailandesi, ha sottolineato invece come il nuovo regime dovrebbe contribuire a promuovere il turismo anche in Thailandia, in quanto le agenzie di viaggio saranno ora in grado di offrire la Cambogia come destinazione aggiuntiva.

Sia l’economia thailandese che quella cambogiana dipendono in buona parte dagli introiti dell’industria del turismo. Nei primi 8 mesi del 2012, Thailandia e Cambogia hanno ospitato rispettivamtne 21 e 2,3 milioni di visitatori stranieri. Oltre al visto unico e al turismo, nel corso della riunione i due ministri hanno anche discusso le strategie di cooperazione in diversi altri settori, compresi gli sforzi comuni in materia sociale, culturale, di sicurezza, ed economica. Oggi il commercio bilaterale annuale tra i due Paesi è pari a circa 2 miliardi di dollari. L’obiettivo e’ di incrementare questa cifra del 15-30% annuo.

Alessio Fratticcioli
Latest posts by Alessio Fratticcioli (see all)

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Cambogia, Thailandia, Thailandia Viaggi, Viaggi and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.