NetWorld – Una settimana del mondo (7-13 luglio 2013)

networld siti indipendenti

Nasce NetWorld, gruppo di siti indipendenti che fanno informazione, analisi e approfondimenti sulla politica estera. In un panorama giornalistico come quello italiano, ove gli esteri sono trattati poco e a volte anche superficialmente, questo progetto nasce per collegare e potenziare il lavoro di siti che, come Asiablog, BloGlobal, East Journal, e L’Antidiplomatico, credono ci sia bisogno di più informazione, migliore informazione, informazione indipendente e informazione democratica.

A formare NetWorld sono delle realtà nate dal basso, che non appartengono a nessun gruppo editoriale, non ricevono finanziamenti pubblici e sono del tutto no-profit. Le nostre redazioni sono composte da giovani, professionisti, dottorandi, ricercatori, giornalisti ed esperti. Forti di questa indipendenza e slegati da qualsiasi finalità partitica o commericale, ci proponiamo di offrire una visione più ampia, profonda, sincera e appassionata sulla politica internazionale.

Coloro che sono interessati ad unirsi, o desiderano avere maggiori informazioni, scrivano a info@eastjournal.net

SETTIMANA 7-13 luglio 2013

Cos’è successo questa settimana nel mondo? 

A tenere banco e’ stato l’Egitto, fresco del colpo di stato militare ‘chiesto’ dalla piazza. A riguardo, Mara Carro scrive che, dopo la cacciata di Morsi, le ricche monarchie del Golfo stanno mettendo le mani sul Paese delle Piramidi: L’Egitto è in vendita (L’Antidiplomatico). Nel frattempo, lontano da Piazza Tahrir continua la penetrazione economica cinese nel Continente Nero, uno sviluppo che preoccupa non poco Washington. Ma gli Stati Uniti non hanno intenzione di lasciarsi mettere da parte: il Presidente Obama si e’ impegnato in un ambizioso piano di investimenti, collaborazione e assistenza economica e commerciale. Lo spiega Maria Carro su L’Antidiplomatico: Obama si riprende l’Africa.

Dal canto suo, il gigante cinese non pare scoppiare di salute, come emerge chiaramente dalla precisa e dettagliata analisi di Daniele Villaci su BloGlobal: Banche ombra, debito pubblico ed eccessi: l’economia cinese al confronto con i suoi mali.

Mentre in Turchia riprendono gli scontri a Piazza Taksim, nella Vecchia Europa continua il dibattito sui tagli alle spese pubbliche al fine di ridurre il deficit dei paesi, una scelta che secondo le voci critiche sta minando il tessuto sociale dell’Occidente. Il tema viene illustrato da Alessandro Bianchi su L’Antiplomatico: Il dibattito sull’austerità.

Altre letture interessanti? Su EastJournal, Lavdrim Lita commenta le elezioni albanesi del 23 giugno (Edi Rama: un pittore al comando di un paese conservatore) Gregorio Baggianni ci porta in Ucraina (La Crimea contesa tra Mosca e Kiev) e Davide Denti traduce un pezzo di Marija Ristic sul diciottesimo anniversario del genocidio di Srebrenica.

Buona settimana e buona lettura a tutte/i voi, care amiche e cari amici.

Tutte gli articoli segnalati in questa rassegna provengono da BloGlobalEast Journal, e L’Antidiplomatico, i siti che insieme ad Asiablog hanno lanciato  NetWorld.

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Europa, Media, Comunicazione, Giornalismo and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento