La Thailandia, il Buddha sdraiato e gli Sdraiati

Wat Dhammachraksemaram – Sung Noen , Nakhon Ratchasima – foto tiziano matteucci

Il Wat Dhammachraksemaram (in lingua thailandese: วัดธรรมจักรเสมาราม) si trova a Sung Noen (nella provincia di Nakhon Ratchasima) ed ospita la statua del Buddha sdraiato (พระนอน) o disteso (พระพุทธไสยาสน์) più antica della Thailandia.

Buddha sdraiato – foto tiziano matteucci

Non è facilmente raggiungibile se non provvisti di un mezzo proprio. Per districarsi nell’intreccio di stradine di campagna che circondano il Wat, seguite queste le coordinate:  14.917085, 101.794374

La statua, costruita attorno al VII/VIII  secolo con blocchi di pietra arenaria,  e  da poco protetta con una grande tettoia, dimostra tutti i suoi anni.

Ruota della Legge Buddhista (originale) – foto tiziano matteucci

Nel complesso del Wat si trova anche una Ruota della Legge Buddhista datata ad un periodo anteriore alla statua del  Buddha.

L’originale viene conservato (direi: nascosto) in una mai spolverata teca di vetro mentre la copia viene omaggiata dai devoti.

Ruota della Legge Buddhista (copia) – foto tiziano matteucci

Buddha disteso del Wat Dhammachraksemaram – foto tiziano matteucci

Il Buddha sdraiato, una delle quattro posizioni basilari in cui viene riprodotto Buddha, è associata agli attimi precedenti il raggiungimento del nirvana.

Gli sdriati – Michele Serra – Ed.Feltrinelli

Le rare volte che dalle mie parti si proponeva una serata con il giornalista Michele Serra cercavo di non mancare. Ho sempre ammirato le sue “riflessioni”, anche se, a volte, la sua visione dei fatti non mi convinceva del tutto.  Ma questo rientra nella logica della vita e le poche volte che ci siamo incontrati lui parlava ed io ero un silente ascoltatore che preferiva riflettere sui dubbi, miei e suoi.

Il suo ultimo libro, Gli sdraiati, l’ho letto in un pomeriggio ma non l’ho ancora chiuso, continua a restare aperto. Ed in me è scattata, se mai esiste, un empatia generazionale specifica.

Nel libro trovate un genitore che oggi ha quasi  60 anni ed un figlio poco più che maggiorenne e tutta l’impotenza dell’affetto paterno di questo genitore che, come me, alla fine non chiedeva altro se non: “Lasciare pulito il cesso. Spegnere le luci. Chiudere i cassetti e le ante degli armadi.”

Nel rispondere alle domande di alcuni ragazzi, in occasione della presentazione del suo libro, Serra afferma: “La mia generazione? Sicuramente sconfitta dal consumismo”. 

Io mi sento sconfitto dal pensiero di non aver potuto regalare ai miei figli un mondo migliore. Forse sbaglio. Chi deve decidere qual è il mondo migliore per gli altri ?

Forse non è sconfitta ma dispiacere personale e generazionale … forse, ci devo riflettere. 

E poi mia figlia o mio figlio, sdraiati sul divano coi loro tatuaggi e le loro cuffie nelle orecchie, forse, cercavano il loro nirvana… ci devo riflettere.

Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui."(Dante Alighieri - Inferno, V).
Per il resto non c'e' molto da dire.
Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)

Latest posts by Tiziano Matteucci (see all)

About Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui." (Dante Alighieri - Inferno, V). Per il resto non c'e' molto da dire. Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)
This entry was posted in Asia, Libri, Thailandia Viaggi and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento