Dubai, la Perla d’Arabia

Un bel modo di conoscere un pizzico di cultura araba oltre ai nostri pregiudizi e alle notizie di sangue che ci vengono bombardate quotidianamente dai media e’ quello di fare un salto in un Paese arabo.

Dubai, la più nota e popolosa città degli Emirati Arabi Uniti, èforse, tra le tante e meravigliose città del Medio Oriente, quella piùsemplice da visitare per ogni tipo di turista.

Dubai è un luogo pressoché unicouna città futuristica sbocciata nel deserto, con giganteschi grattacieli che nascondono solo parzialmente un meraviglioso cielo blu cobalto. 

Dubai è stretta tra il deserto e la baia, tra meravigliose dune di sabbia dorata e un puzzle di yacht ultramoderni e imbarcazioni tradizionali che si incrociano nelle acque turchesi. 

Dubai ospita due milioni di persone, delle quali solo il 17% degli abitanti sono nati negli Emirati. Il restante 83% proviene da 198 Paesi diversi, in primis India, Pakistan e Bangladesh.

Le principali attrazioni di Dubai sono la Dubai Vecchia (Old Dubai), le Dubai Fountains, il grattacielo Burj Khalifa, Marina Bay, il Dubai Mall, l’Ibin Battuta Mall, l’isola artificiale Palm Jumeriah, ed ovviamente i safari nel deserto e le crociere nella baia.

La Dubai Vecchia, che include la zona di Bur Dubai, è un luogo ricco di colori ed odori che offre un forte contrasto rispetto alla scintillante parte nuova di Downtown Dubai. Si possono visitare vari piccoli souk (mercatini tradizionali arabi) e l’impressione e’ che il tempo si sia fermato. Merita almeno una mezza giornata – per i nostalgici e gli amanti della storia, almeno una giornata intera.

Le Dubai Fountains a volte sono considerate il simbolo di Dubai. Si tratta nientepopodimeno che delle fontane danzanti (con tanto di musica) piu’ grandi al mondo. Sinceramente le mie aspettative per questa attrazione erano davvero basse, ma una volta sul posto sono rimasto ad ammirarle per ore. Si trovano nel lago del Burj Khalifa. Meritano di essere viste. (Le fontante danzano ogni giorno dalle 18:00 alle 22:00 e ogni spettacolo dura solo 5 o 10 minuti).

Il Burj Khalifa è semplicemente (si fa per dire) il grattacielo più alto del pianeta Terra. E’ alto 828 metri e si può salire fino al 124esimo piano dove il panorama è mozzafiato… nel vero senso della parola. Un’esperienza vivamente sconsigliata a chi soffre di vertigini.

Marina Bay è il fiore all’occhiello di Dubai. È attaversata dal Dubai Marina Walk, un percorso pedonale di circa 7 chilometri che si estende dall’inizio alla fine di Marina Bay. Questo significa, specialmente nel tardo pomeriggio e alla sera, attraversare la parte piu’ scintillante di Dubai, dove ogni pochi metri la scelta sara’ tra guardare le vetrine o ammirare la baia, alzare lo sguardo verso l’ennesimo grattacielo o sedersi in un bar per una tazza di tè arabo.

Il Dubai Mall è probabilmente il paradiso degli amanti dello shopping. E’ un centro commerciale gigantesco e pare abbia piu’ visitatori in un anno dell’intera citta’ di New York. In effetti non sembra un centro commerciale ma piuttosto si ha l’impressione di essere in una cittadina, con tanto di alberi, viette e via dicendo. Vendono di tutto. Non credo sia possibile visitarlo tutto in una giornata.

L’Ibin Battuta Mall, sebbene più piccolo del Dubai Mall, è comunque immenso e, a mio avviso, interessante per la sua architettura. Si tratta di un centro commerciale “a tema” (come il Terminal 51 di Bangkok) diviso in sei zone, ognuna ispirata ad una diversa cultura/nazione: Andalusia, Tunisia, Egitto, Persia, Cina e India.

L’isola artificiale Palm Jumeriah è uno dei progetti più ambiziosi della storia dell’umanità. Si tratta di un’isola artificiale a forma di palma. Come tante altre opere di Dubai, e’ semplicemente immensa. Tanto grande da essere visibile dallo spazio. Ospita hotel di lusso e ville per super-ricchi. Gran parte dell’isola e’ riservata ai privati, ma si puo’ girare per le strade (in macchina o con la monorotaia) e visitare vari luoghi, come il famoso Atlantis Hotel e il parco acquatico Aqua.

Il periodo migliore per andare a Dubai è tra fine Ottobre e inizio Aprile, quando le temperature non sono eccessive e passare qualche ora all’aperto non e’ un’impresa da Lawrence d’Arabia. Al contrario, da Maggio a Settembre le temperature salgono fino a 50 gradi rendendo pericoloso restare sotto il sole per piu’ di qualche minuto. In questo periodo visitare Dubai e’ comunque possibile, ma il viaggio potrebbe ridursi ad una vacanza ad aria condizionata.

Abbiamo dimenticato qualcosa? Ci sono altre attrazioni di Dubai che vale la pena visitare?

Fonte del video: Get Your Guide

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Emirati Arabi uniti, Viaggi and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento