Una via che forse non porta da nessuna parte

Camille Pissarro, Strada Versailles a Louveciennes (1869)

La strada da Versailles a Louveciennes – Camille Pissarro (1869)

È calato il vento e ora scendono leggeri i fiocchi di neve. È la prima neve dell’anno, spruzza i tetti di bianco. Per tutta la mattina resto dietro la mia finestra a guardarla cadere. Quando attraverso il cortile della caserma è già alta diversi centimetri, e quando la calpesto scrocchia con una strana leggerezza.
In mezzo alla piazza alcuni bambini giocano, costruiscono un pupazzo di neve. Cercando di non spaventarli, ma inspiegabilmente allegro, mi avvicino.
Non si spaventano, sono troppo indaffarati per degnarmi di uno sguardo. Hanno finito il grande corpo tondo e stanno preparando la palla per la testa.
– Andate a prendere qualcosa per il naso, la bocca e gli occhi, — dice il capo del gruppetto.
Penso che il pupazzo di neve avrà bisogno anche di braccia, ma non voglio intromettermi.
Sistemano la testa sulle spalle e ci infilano i sassetti per gli occhi, le orecchie, il naso e la bocca. Uno dei ragazzini la incorona col suo berretto.
Non è male come pupazzo di neve.
Non è questa la scena che sognavo. Come tante altre cose ormai, me la lascio alle spalle sentendomi stupido, come uno che ha perso la strada tanto tempo fa, ma continua per una via che forse non lo porterà da nessuna parte.

(Aspettando i barbari, J.M. Coetzee, Ed.Einaudi)

Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui."(Dante Alighieri - Inferno, V).
Per il resto non c'e' molto da dire.
Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)

Latest posts by Tiziano Matteucci (see all)

About Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui." (Dante Alighieri - Inferno, V). Per il resto non c'e' molto da dire. Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)
This entry was posted in Libri and tagged . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento