Dalla Thailandia a tutti: Felice Songkran, Felice Anno Nuovo

La pagoda di sabbia

Per festeggiare il Nuovo Anno Thailandese, Songkran (สงกรานต์), c’è l’usanza di costruire, all’interno del  Wat, un พระทราย (phrasai), forma abbreviata di พระเจดีย์ทราย (phra chedi sai – pagoda di sabbia). La pagoda di sabbia viene decorata dai fedeli con bandierine colorate, candele, incenso. L’acquisto di questi semplici ornamenti, che viene effettuato all’interno del tempio, combina l’offerta di denaro con l’acquisizione di merito (ทำบุญ – tham bun), merito da spendere per la reincarnazione futura.

Pagoda di sabbia

Il Songkran (สงกรานต์) è un patrimonio della cultura tradizionale thailandese anche se, nel resto del mondo, viene comunemente abbinato all’immagine del divertimento, a volte eccessivo.

Il Songkran è una cerimonia rituale che ha origine all’interno della famiglia e della comunità rurale. Della cerimonia casalinga, a cui partecipa tutta la famiglia e della cerimonia al Wat ho già scritto ed ho anche evidenziato come la cerimonia al Wat mescoli sacro e profano, preghiera e ballo, bagno rituale e spruzzi d’acqua per tutti, attento rispetto e gentile burla.

Quelle che vi propongo,  sono le immagini  di come una comunità agricola si rende partecipe alla festa del Wat e di conseguenza il singolo, che provvede alle spese e/o al lavoro di preparazione, acquisisce merito.

Quest’anno la festa al Wat prevede un Concorso di bellezza a cui partecipano ragazze del  tambon (ตำบล – sottodistretto), una ragazza per ciascuno dei mubaan (หมู่บ้าน – villaggio), che formano il tambon. 

Rot i teen

E noi, del Mubaan 3, dobbiamo addobbare il carro che porterà la nostra reginetta al tempio e, per prima cosa ci si procura un รถอีแต๋น (rot i teen), carro agricolo thailandese, un piccolo camion scoperto prodotto da ditte artigiane ma spesso costruito in casa. 

 

Ed ha inizio l’addobbo.

Rot i teen

 (clik to enlarge)

Addobbo del carro agricolo

Addobbo del carro agricolo

Una citazione particolare per l’intreccio di foglie di palma…

Intreccio di foglie di palma

 

 

 

Intreccio di foglie di palma

 

 

 

 

…e l’addobbo con fiori di Cassia fistula (in thailandese ราชพฤกษ์ – ratchaphruek)

 

Addobbo del carro agricolo

 

Fiori di cassia fistula

La mattina successiva. La reginetta sale sul carro e si parte verso il Wat.

La reginetta del Villaggio 3

 

La reginetta del Villaggio 3

 

La reginetta del Villaggio 3

Durante il percorso verso il Wat  i carri dei villaggi, preceduti dai famigliari della reginetta ed accompagnati da musica e canti,  si accodano e formano una sfilata accolta dagli spettatori con l’elemento immancabile durante Songkran:  l’acqua.

In corteo verso il Wat

Il corteo festeggiato con l’acqua

 

Il corteo festeggiato con l’acqua

E tutti allegri, danzanti e bagnati si arriva al tempio dove il ballo, gli scherzi e l’acqua la fanno da padrone sino al tardo pomeriggio.

Il corteo entra nel Wat

 สุข สันต์ วัน สงกรานต์ ( sukh san wan songkran) Buon Songkran a tutti.

P.S. Forse siete curiosi di sapere come è finito il concorso di bellezza.
A dire il vero la partecipante, diciamo, meno dotata era, diciamo, la  più sponsorizzata. La Giuria, consapevole del fatto, dopo un lunga e complessa discussione ha salomonicamente assegnato il primo premio a tutte. E tutti si sono divertiti. 

Le partecipanti al concorso di bellezza

(tutte le foto tiziano matteucci)

Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui."(Dante Alighieri - Inferno, V).
Per il resto non c'e' molto da dire.
Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)

Latest posts by Tiziano Matteucci (see all)

About Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui." (Dante Alighieri - Inferno, V). Per il resto non c'e' molto da dire. Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)
This entry was posted in Asia, Thailandia, Thailandia Viaggi and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento