La Thailandia e la cucina senza peperoncino

Peperoncini secchi

Quando ho scritto della Thailandia senza peperoncino, evento oggi inimmaginabile per coloro che conoscono la vera cucina thailandese, si apriva un interrogativo:  Cinquecento anni fa come era la cucina thailandese?

Ayutthaya

Non potendo consultare ricettari (ammesso esistano) o altri documenti scritti dell’epoca antecedente l’introduzione del peperoncino in Thailandia (avvenuta ad opera dei portoghesi nel 1511 durante il Regno di Ayutthaya) avevo trovato, meglio dire inventato, una risposta all’interrogativo di cui sopra e suggerivo pepe nero (พริกไทย – prik thai) e pepe di Sichuan (มะแข่น– makhaèn) quali alternative piccanti allo sconosciuto peperoncino. Due piante originarie del sud est asiatico, ancora in uso nella cucina thailandese (comune il pepe nero, occasionale il pepe di Sichuan).

D’altra parte nessun lettore del precedente articolo ha avanzato critiche – ma neppur suggerimenti – al riguardo e quindi ora, aiutato dal caso e dalle assidue e curiose frequentazioni dei mercati, mi ritrovo ad implementare, sempre arbitrariamente, le alternative culinarie al peperoncino.

Pepe lungo

ดีปลี (diplì)

Pepe lungo (Piper longum L.)

Pianta della famiglia delle Piperaceae, coltivata per i suoi frutti che vengono essiccati (il frutto del pepe lungo è dato dall’unione di molti piccoli frutti della dimensione di un seme di papavero).

Prima che gli europei scoprissero il continente americano, il pepe lungo era una spezia molto importante, talmente importante che spesso la sua storia viene confusa con quella del pepe nero. Gli antichi romani, ad esempio, conoscevano entrambe le specie e le chiamavano con lo stesso nome. La sua popolarità ed il suo utilizzo iniziano a scomparire dopo l’introduzione della coltivazione del peperoncino.

Oggi, in Thailandia, non viene quasi più utilizzato come semplice spezia, facile vederlo in vendita con altre piante medicinali per le sue  proprietà antiasmatiche e antiallergiche.

Venditrice di unguenti e piante mediche tradizionali

(tutte le foto tiziano matteucci)

Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui."(Dante Alighieri - Inferno, V).
Per il resto non c'e' molto da dire.
Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)

Latest posts by Tiziano Matteucci (see all)

About Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui." (Dante Alighieri - Inferno, V). Per il resto non c'e' molto da dire. Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)
This entry was posted in Asia, Fotografia, Thailandia and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento