La strage alla Mecca è l’ultima di una lunga serie di tragedie nella Città Santa dell’Islam

pellegrini morti Mecca

I cadaveri dei pellegrini travolti dalla folla durante il pellegrinaggio alla Mecca, 24 settembre 2015. Foto EPA/STR

Quest’anno durante lHajj alla Mecca almeno 717 pellegrini sono rimasti schiacciati nella calcaIl bilancio delle vittime va considerato come ancora parziale.

Questa tragedia è solo l’ultimo di una lunga serie di incidenti che negli ultimi decenni hanno piagato l’Hajj, il pellegrinaggio alla Mecca, rituale dalle radici pre-islamiche che costituisce uno dei cinque pilastri della religione musulmana.

Tragedie simili si sono verificate alla Mecca nel 1975 (incendio, 200 morti), 1987 (scontri con le forze di sicurezza, 400 morti), 1990 (1.426 morti nella calca), 1994 (270 morti nella calca), 1997 (incendio, 343 morti), 1998 (118 morti nella calca), 2003 (14 morti nella calca), 2004 (225 morti nella calca), 2006 (364 morti nella calca e 76 nel crollo di un palazzo) e nel settembre del 2015 (111 morti per il crollo di una gru). 

Negli ultimi 4 decenni nella città santa dell’Islam si contano circa 3.500 pellegrini morti in incidenti.

L’Iran e diverse altre nazioni a maggioranza musulmana hanno criticato il governo di Riad e l’organizzazione del pellegrinaggio. “Per ragioni che ignoriamo”, ha affermato il capo dell’organizzazione iraniana dell’Hajj, Said Ohadi, “è stata chiusa una strada nei pressi del luogo dove i pellegrini eseguono il rito simbolico della lapidazione di Satana e questo ha provocato il tragico incidente”. Il vice ministro degli Esteri iraniano, Hossein Amir-Abdollahian, ha criticato direttamente  le autorità saudite: “I sauditi sono responsabili del tragico evento di oggi“.

Molti musulmani credono che chi muore durante il pellegrinaggio alla Mecca viene accolto in Paradiso.

 

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Arabia Saudita, Asia, Religione e Laicità and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to La strage alla Mecca è l’ultima di una lunga serie di tragedie nella Città Santa dell’Islam

  1. Pingback: Cos'è la Lapidazione del Diavolo o Ramy al-Jamarat | Asiablog.it

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento