Odio onnipotente

Ferito - Otto Dix, autunno 1916

Ferito – Otto Dix, autunno 1916

Odio onnipotente, non credo in te!
Ma non ti farò mai una guerra spietata.
Non c’è nazione che tenga.
Lo invocano le vittime
e non solo della nostra civiltà, che può non essere migliore di altre,
ma tutte: quelle civili o incivili innocenti o colpevoli lontane o confinanti.
Odio onnipotente,
la misericordia morta
non spiega nessuna strage,
se non quella delle misericordie stesse.
Odio onnipotente,
non voglio ragione,
voglio bene!
Fino anche a sposare l’idea
che le religioni si scambino le fedi.
Dobbiamo agire, subito,
con le intelligence,
ma quelle di tutti gli stati,
d’animo.

(Alessandro Bergonzoni, il Fatto Quotidiano, 18/11/2015)

Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui."(Dante Alighieri - Inferno, V).
Per il resto non c'e' molto da dire.
Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)

Latest posts by Tiziano Matteucci (see all)

About Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui." (Dante Alighieri - Inferno, V). Per il resto non c'e' molto da dire. Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)
This entry was posted in Guerra e Terrorismo, Poesia and tagged , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento