Cosa succede ad Aleppo in Siria

Siria Aleppo bambino ferito bombardamenti russi

Bambino ferito soccorso da un ragazzo ed un uomo dopo un raid aereo russo sulla parte di Aleppo controllata dalle forze ribelli. Siria, 28 aprile 2016. Foto Anadolu Agency/Getty Images

Battaglia tra truppe governative e ribelli: bombe sui civili e disastro umanitario 

(Asiablog.it) — Ad Aleppo, nel nord della Siria, è in corso una cruentissima offensiva delle forze governative, coadiuvate dai russi, che cercano di strappare la città ai ribelli che la controllano dal 2012. 

Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani (OSDH), organizzazione vicina all’opposizione con una vasta rete di informatori nel campo, i bombardamenti di russi e governativi nelle aree di Aleppo difese dai ribelli hanno ucciso almeno 200 civili negli ultimi sette giorni. Le bombe hanno colpito anche l’ospedale di Al Quds causando 27 morti tra medici e pazienti.

Sempre nel corso dell’ultima settimana di aprile, i bombardamenti dei ribelli nelle zone controllate dalle forze governative hanno causato 71 morti, tra cui 13 bambini, dice l’organizzazione con sede a Londra.

Sempre secondo l’OSDH altri otto civili, tra cui tre bambini, sono stati uccisi a causa di uno scambio di colpi d’arma da fuoco tra le truppe governative e i ribelli in zone della città nelle mani di quest’ultimi.

Nel frattempo a nord-ovest di Aleppo le forze curde alleate degli Stati Uniti si sono scontrate con dei gruppi ribelli sostenuti dalla Turchia. Dopo aver ucciso decine di combattenti filo-turchi, i guerriglieri curdi hanno ammassato i cadaveri sopra un camion che è stato fatto sfilare per la città di Afrin.

L’escalation di violenza arriva pochi giorni dopo l’annuncio da parte del presidente statunitense Barack Obama di voler inviare altre 250 forze speciali nel nord della Siria per combattere l’ISIS. La mossa è stata condannata dal regime siriano e dai suoi maggiori alleati: Iran e Russia.

Secondo Mosca, che al pari di Washington partecipa al conflitto siriano fornendo forze speciali e aviazione, l’invio di esperti militari statunitensi nel Kurdistan siriano costituisce una illegale violazione della sovranità della Repubblica Araba di Siria del Presidente Bashar al-Assad.

Asiablog.it [Sito|Facebook|Twitter|Google+]

Fonte immagine: SBS

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Guerra, Terrorismo, Temi Globali, Kurdistan, Siria and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.