Thailandia, nuovo re sarà incoronato dopo la cerimonia di cremazione di Bhumibol Adulyadej

Il Principe Ereditario Maha Vajiralongkorn ha deciso di posticipare la sua ascesa al trono "per piangere la morte del padre insieme al popolo". Foto PORNCHAI KITTIWONGSAKUL/AFP

Il Principe Ereditario Maha Vajiralongkorn ha deciso di posticipare la sua ascesa al trono. Foto PORNCHAI KITTIWONGSAKUL/AFP

Vajiralongkorn ha deciso di posticipare la sua ascesa al trono, lasciando la Thailandia nell’incertezza

(Asiablog.it) — La Thailandia è ancora senza un nuovo re dopo che il Principe Ereditario Maha Vajiralongkorn, 64 anni, ha chiesto che la sua ascesa al trono venga rinviata. Suo padre, Re Bhumibol Adulyadej, è morto il 13 ottobre dopo 70 anni sul trono.

Vajiralongkorn non ha specificato quando sarà pronto per la cerimonia di incoronazione. L’ipotesi e’ che possa essere celebrata dopo la cremazione del corpo del padre, la cui data non e’ stata ancora fissata ma che avverrà probabilmente fra un anno. Ad ogni modo il premier Prayuth Chan-ocha ha dichiarato che la coronazione potrebbe anche avvenire a breve, dopo solo 15 giorni dalla morte di Bhumibol. 

Nel frattempo il capo del Consiglio Privato della Corona, il 96enne Prem Tinsalunonda, ha assunto la reggenza della Corona fino all’incoronazione del nuovo re.

Esistono perplessità sulla effettiva capacità di Vajiralongkorn di rivestire il ruolo di regnante.

Il principe è il primo e unico figlio maschio di Bhumibol ma non gode della popolarità del padre, che molti Thailandesi considerano come una figura paterna e, in alcuni casi, come un semidio.

Vajiralongkorn ha frequentato un’accademia militare in Australia e ora è un maresciallo dell’aviazione thailandese. Ha divorziato tre volte e trascorre molto del suo tempo in Europa, soprattutto in Germania, dove possiede una villa di lusso nei pressi di Monaco di Baviera.

La sua reputazione e’ stata macchiata da diversi scandali, sempre denunciati dai media stranieri in quanto in Thailandia nessuno può affrontare pubblicamente l’argomento a causa di una draconiana legge lesa maestà

Re Bhumibol lascia un Paese piagato da decenni di tensioni sociali, polarizzazione politica, proteste di massa, golpe militari e un divario crescente tra le élite urbane fedeli ai regimi militari, che utilizzano l’istituzione monarchica per legittimare il loro ruolo politico, e la classe media rurale che risente le pluridecennali ingerenze dell’esercito nella politica e nell’economia del Regno della Thailandia.

Non e’ ancora chiaro se l’incoronazione del nuovo re, che non gode del carisma e dell’autorità morale del padre, finirà per aggravare la crisi politica thailandese o al contrario avvierà il Paese verso la normalizzazione.

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Thailandia, Thailandia Politica and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento