Una settimana in Asia, 10-16 aprile 2017

La mega-parata militare del 15 aprile 2017 a Pyongyang, in Corea del Nord. Il paese asiatico si dice «pronto alla guerra nucleare». Foto Sue-Lin Wong Reuters

La mega-parata militare del 15 aprile 2017 a Pyongyang, in Corea del Nord. Il paese asiatico si dice «pronto alla guerra nucleare». Foto Sue-Lin Wong / Reuters

Rassegna settimanale di notizie asiatiche

10 aprile — Corea del Nord condanna spiegamento di navi da guerra statunitensi nella penisola coreana

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump martedì aveva avvertito che Washington è pronta a “risolvere il problema” della Corea del Nord anche da sola, se necessario, ed ha inviato una flotta verso la penisola coreana. La Repubblica democratica popolare di Corea ha condannato lo spiegamento di navi da guerra statunitensi ed ha risposto di essere “pronta a reagire a qualsiasi modalità di guerra desiderata dagli Stati Uniti”.

11 aprile — Taiwan vieta consumo carne cane e gatto

Basta cani e gatti in tavola: Taiwan è il primo paese asiatico a proibire, con pene fino a 2 anni di carcere, l’uccisione dei due principali animali domestici per l’alimentazione umana. In passato a Taiwan si consumava carne di cane e gatto, ma oggi questi animali sono considerati “compagni di vita”.

13 aprile — USA sganciano superbomba in Afghanistan

Gli Usa hanno sganciato una “superbomba” di quasi 10 tonnellate in Afghanistan uccidendo quasi 100 sospetti militanti dell’Isis. Si tratta della più potente bomba non-nucleare mai utilizzata nella storia umana. Secondo il Pentagono non si tratta di uno strumento di “uccisione indiscriminata”, ma il Presidente afgano Hamid Karzai ha criticato pesantemente il bombardamento: «Questa bomba non è stata solo una violazione della nostra sovranita e una mancanza di rispetto verso la nostra terra e il nostro ambiente, ma avrà anche effetti negativi per anni. Ci usano come campo di sperimentazione»

13 aprile — Pakistan, folla islamica lincia a morte studente “eretico”

Mashal Khan, uno studente di 23 anni, è stato linciato a morte (video) dai suoi colleghi universitari con l’accusa di aver pubblicato commenti “eretici” su Facebook. L’omicidio è avvenuto all’interno di un campus universitario nel nord-ovest del Pakistan, dove la vittima studiava Giornalismo.

15 aprile — Corea del Nord «pronta alla guerra nucleare»: mega-parata a Pyongyang

Choe Ryong-hae, un alto funzionario del governo della Corea del Nord, ha detto che il paese asiatico è pronto a resistere a qualsiasi minaccia posta dagli Stati Uniti e che Pyongyang «risponderà ad una guerra totale con una guerra a tutto campo», anche utilizzando armi nucleari. Nell’annuale mega-parata del 15 aprile Pyongyang ha messo in bella mostra il suo arsenale bellico compresi diversi missili che, secondo gli esperti statunitensi, potrebbero essere modelli che possono coprire anche 12mila chilometri e quindi raggiungere gli Usa continentali.

16 aprile — In Thailandia si è festeggiato il Songkran nonostante la dittatura e il lutto nazionale

I thailandesi hanno celebrato l’annuale festival del Songkran (capodanno thailandese) con il consueto entusiasmo nonostante le minacce del regime militare ed il lutto nazionale imposto dalla giunta militare della Thailandia.

 

16 aprile — Turchia, al referendum vince il sì con il 51%: più poteri al presidente

Recep Tayyip Erdogan vince il referendum ma la Turchia è spaccata in due e l’opposizione denuncia brogli e chiede il riconteggio. Con la vittoria del Sì la Turchia abolisce la figura del primo ministro e dà più poteri al Presidente. In questo modo la Repubblica di Turchia diventa un paese “superpresidenziale”.

16 aprile — Siria, strage Aleppo: 126 morti, 80 bambini uccisi

Un attentato terroristico contro un convoglio di pullman che stava evacuando profughi, in gran parte sciiti, in fuga da due cittadine a nord di Aleppo, ha ucciso 126 persone, di cui almeno 80 bambini e 13 donne.

Fonte immagine: The Guardian

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

Latest posts by Alessio Fratticcioli (see all)

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Corea del Nord, Siria, Taiwan, Turchia and tagged , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento