Una settimana in Asia, 17-23 aprile 2017

Anies Baswedan, nuovo governatore di Giacarta, ha vinto le elezioni con l'appoggio dei movimenti islamisti.

Anies Baswedan, nuovo governatore di Giacarta, ha vinto le elezioni con l’appoggio dei movimenti islamisti. Foto Yoppy Renato

Rassegna settimanale di notizie asiatiche

18 aprile — La Thailandia vieta lo street food?

Lo hanno scritto le testate di tutto il mondo: dal Time al Guardian, dal Deutsche Welle alla nostra Ansa: «Bangkok vieta lo street food, entro fine anno addio a chioschi». Ma non è vero. La Thailandia non ha nessuna intenzione di vietare i chioschi di cibo nelle strade. L’amministrazione della città di Bangkok ha semplicemente annunciato che saranno introdotte norme più severe per le bancarelle che vendono cibo per strada in modo da migliorare la situazione igienica, restituire ai pedoni i marciapiedi invasi dai chioschi, far rispettare gli orari di apertura e chiusura, ed infine fare piazza pulita dei venditori abusivi.

19 aprile — Giappone, Mein Kampf nelle scuole

Il Giappone ha deciso di utilizzare il Mein Kampf di Adolf Hitler nelle scuole per scopi educativi. La decisione arriva poche settimane dopo l’introduzione di un altro testo controverso, il Rescritto imperiale, un libro di epoca Meji che tratta di patriottismo e fedeltà all’imperatore. L’introduzione dei due testi, banditi dagli americani nel 1945, ha suscitato forti critiche in Giappone e nei Paesi vicini. Lu Kang, portavoce del Ministero degli Esteri della Repubblica popolare cinese, ha invitato il Giappone a «imparare le lezioni della storia ed educare le giovani generazioni alla giusta visione della storia» .

20 aprile — Mogherini: denuclearizzare la penisola coreana

Federica Mogherini, Alto rappresentante dell’Unione Europea per la politica estera, ha dichiarato che Ue e Cina lavorano insieme per denuclearizzare la penisola coreana. «Evitare un’escalation militare nella penisola coreana è interesse e responsabilità comune», ha detto la Mogherini in un discorso alla Tsinghua University di Pechino durante una visita di tre giorni nella Repubblica popolare cinese.

20 aprile — Indonesia, elezioni Giacarta: governatore cristiano sconfitto

Il governatore uscente di Giacarta, Basuki Tjahaja Purnama detto “Ahok”, non è riuscito ad ottenere un secondo mandato. Alle elezioni tenutesi mercoledì 19 aprile è stato battuto dallo sfidante, il musulmano Anies Baswedan, che ha cavalcato una aspra campagna di demonizzazione condotta dai gruppi islamisti contro il primo governatore cristiano e di etnia cinese della capitale dell’Indonesia.

21 aprile — Filippine, assassini al soldo del governo: le prove 

La polizia filippina ha attuato segretamente e sistematicamnte un programma di omicidi mirati di presunti spacciatori di droga: lo rivela un report redatto da un agente di intelligence in pensione e pubblicato dal South China Morning Post. Il rapporto afferma anche che la polizia ha assorbito l’infame “Squadrone della Morte di Davao”, che secondo le accuse sarebbe stato gestito direttamente dal presidente Rodrigo Duterte durante i suoi 22 anni da sindaco della omonima città meridionale. Secondo le ong per i diritti umani il governo Duterte sarebbe responsabile di oltre 7.000 omicidi in meno di un anno.

22 aprile — Afghanistan, attacco talebani: uccisi oltre 100 soldati

E’ di oltre 100 vittime il bilancio dell’attacco talebano ad una caserma nella provincia settentrionale di Balkh, in Afghanistan. Almeno 10 talebani travestiti da soldati sono riusciti ad attraversare i checkpoint ed entrare nella base dove alcuni di loro si sono fatti esplodere all’uscita di una moschea e nella mensa.

23 aprile — Corea del Nord pronta ad affondare la Uss Vinson

La Corea del Nord si dice pronta ad affondare la portaerei statunitense Uss Carl Vinson, impegnata in un breve ciclo di manovre congiunte con due cacciatorpedinieri giapponesi nel Pacifico occidentale. Il quoridiano nordcoreano Rodong Sinmun ha scritto in un editoriale che Pyongyang è pronta a sfoggiare la sua “forza militare” affondando una “portaerei a propulsione nucleare con un solo colpo”. L’editoriale aggiunge che il paese di Kim Jong-un possiede bombe ad idrogeno e armi che “possono raggiungere la regione Asia-Pacifico e gli Stati Uniti continentali”.

Fonte immagine: Liputan6

Alessio Fratticcioli

Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
Alessio Fratticcioli

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook, Twitter e Google+). Vive in Asia dal 2006. Sta svolgendo un dottorato di ricerca in comunicazione politica presso la Monash University. Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Afghanistan, Asia, Corea del Nord, Filippine, Giappone, Thailandia and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento