Inferno

dan brown

Inferno – Dan Brown – Ed.Mondadori

Forse colpa del troppo battage pubblicitario che, come insegna il Manzoni nel finale de I promessi sposi, a volte è controproducente in quanto dilata talmente le attese che anche la più bella Lucia quando finalmente raggiunge il suo Renzo, che tanto la decantava, agli occhi degli astanti appare come una banale ragazza di campagna neppur tanto bella.

A leggere la critica indipendente credo sia la fine che ha fatto Inferno di Dan Brown, autore di cui ho sfogliato qualche libro senza mai acquistarlo.  Dan Brown ? No, grazie.

Per liberarvi dalla delusione della grande novità mancata, che prometteva Inferno, voglio segnalare un autore classico ma poco noto: Juan Rulfo.

la morte in messico

La morte in Messico – Juan Rulfo – Ed. Mondadori

A me capitò casualmente tra le mani, all’epoca frequentavo la libreria Tarantola – in  via Matteotti- . Le recensioni di libri non erano pane comune come oggi e, quando non avevo un obiettivo preciso, la mia scelta funzionava così: scorrevo i libri sullo scaffale e attirato dal titolo, aprivo il libro a caso ed iniziavo a leggere. Se quel che leggevo non mi catturava, passavo a quello successivo.

Rovistando tra i volumi della mitica Collana Medusa – Mondadori, che all’epoca era una miniera d’oro, mi lasciai conquistare dal  titolo La morte in Messico e le righe che mi capitò di leggere furono sufficienti per deciderne l’acquisto.

Messicano, autore di due soli libri ma considerato il padre fondatore di quel che viene definito “realismo magico” nella scrittura ispano-americana.

In realtà il titolo originale è  La pianura in fiamme e mi affascina ancor di più del vecchio titolo italiano acchiappa curiosi di allora.

L’altro libro di Rulfo, Pedro Pàramo, è tutto giocato e scritto come i migliori film di Hitchcock,  montaggio compreso.

juan rulfo

Pedro Paramo – Juan Rulfo – Ed. Einaudi

“In uno dei suoi ricordi Gabriel Garcia Marquez racconta questo aneddoto: «Alvaro Mutis salì a grandi falcate i sette piani di casa mia con un pacco di libri, separò dal mucchio il più piccolo e mi disse ridendo forte: “leggi  questa sciocchezza, cazzo, e impara!” era Pedro Pàramo. Quella notte non riuscii a dormire prima di aver finito di leggerlo per la seconda volta»”. (risvolto di copertina di Pedro Pàramo – Ed.Einaudi)

La bibliografia di Juan Rulfo è tutta qui.

Molti scrittori di romanzi e racconti corrono il rischio di creare un capolavoro, un unico capolavoro che li mantiene vivi, dal punto di vista letterario, anche quando non han più nulla da scrivere. Non ci sarebbe nulla di male se smettessero di scrivere ma molti, oggi, vengono travolti dal “consumismo”. Ma anche questa è una mia ennesima illazione

Resta il fatto che Juan Rulfo,  quando decise che quel aveva raccontato era più che sufficiente, con molta modestia, smise di scrivere racconti.

la pianura in fiamma

La pianura in fiamme – Juan Rulfo – Ed. Einaudi

Ho già accennato a Juan Rulfo accostandolo a Pira Sudham anche se l’accostamento riguardava il tema del racconto. Lo scrittore thailandese che più somiglia a Rulfo, tra quei pochi che ho letto, è il Saneh Sangsuk di Una storia vecchia come la pioggia. Non nella tecnica di scrittura ma nella sostanza del raccontare. Entrambi mescolano realtà  e fantasmi, fede e superstizione, vita e fatalismo.

Credo che Rulfo piacerebbe ai lettori thailandesi, i suoi personaggi sembrano fantasmi, forse sono solo fantasmi, tutto è al di là del vero ma non c’è alcun falso.

.

Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui."(Dante Alighieri - Inferno, V).
Per il resto non c'e' molto da dire.
Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)

Latest posts by Tiziano Matteucci (see all)

About Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui." (Dante Alighieri - Inferno, V). Per il resto non c'e' molto da dire. Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)
This entry was posted in Libri and tagged , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento