Manifestazione #JeSuisCharlie

Solidarietà per le vittime, unità nazionale e sostegno alla libertà di espressione dopo gli attentati terroristici dei giorni scorsi. Questo il significato della più grande manifestazione della storia francese. A Parigi c’erano almeno un milione e mezzo di persone e circa 45 capi di Stato e di governo da tutto il mondo. In tutta la Francia sono scesi in strada 4 milioni di cittadini. Un numero ancora maggiore di quello del 26 agosto 1944, quando a Parigi si celebrava la Liberazione dall’occupazione nazista.

A woman has taped her mouth displaying the word Freedom on the tape, as she gathers with several thousand people in solidarity with victims of two terrorist attacks in Paris. (AP Photo/Markus Schreiber)

Foto Markus Schreiber/AP

unity march

Foto Patrick Kovarik

paris

Foto Laurent Cipriani

unity march

Foto Laurent Cipriani

unity march

Foto Laurent Cipriani

unity march

Foto AP

paris

Foto Martin Bureau/AFP/Getty Images

paris

Politici alla marcia di Parigi. Foto Philippe Wojazer/AFP/Getty Images

paris

Place de la Republique, Parigi, domenica. Foto AP Photo/Peter Dejong.

paris

Place de la Republique, Parigi, domenica. Foto David Ramos/Getty Images

charlie

Place de la Nation, Parigi, domenica 11 gennaio 2015. (Foto Thibault Camus)

Fonte immagini: Huffington Post.

About Alessio Fratticcioli

Alessio è il fondatore e amministratore di Asiablog.it (anche su Facebook e Twitter). Per saperne di più su questo buffo personaggio, la sua lunga e noiosa biografia si trova qui.
This entry was posted in Asia, Diritti Umani, Europa, Guerra e Terrorismo, Media, Comunicazione, Giornalismo and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento