La pietà si appoggia al suo bombardamento preferito e perdona la bomba

Obama a Hiroshima (foto APF)

Obama a Hiroshima. Foto AFP

Io sapevo la guerra dai libri, direi romanzi, soprattutto. Ne sapevo anche i rumori, direi, anche le sfumature, sapevo, nella guerra, mettermi dalla parte dei vincitori e da quella dei vinti, dei bombardieri e dei bombardati. Potevo essere tedesco a Bastogne ed ebreo a Varsavia.

Ne sapevo vedere – in filigrana – persino il fraseggio gentile, dove la compassione, tra una bomba e l’altra, regalava immagini pietose tali da convincere tutti che la guerra doveva finire, e per finire, dunque, continuare fino alla fine. Per finire non finire. Questo è Gregory Corso: la pietà si appoggia al suo bombardamento preferito e perdona la bomba.

Sapevo la guerra, dunque, credevo di saperla.

Il passaggio che mi mancava era il come si giustificasse il tutto, il come si convincessero tutti che tutto era lecito e giusto.

Come si diede a bere al mondo che bombardando Hiroshima si salvavano delle vite?

Come si fece credere alla gente che ammazzando civili innocenti a Dresda si salvasse il mondo?

Dicevo, va bene tutto, ma questa come la berranno.

Poi la bevevano, come un bicchier d’acqua.

… segue in Io sapevo la guerra dai libri, Considerazioni sulla guerra – di Alessandro Robecchi

Giappone, storica visita di Obama a Hiroshima: “Onore a tutti caduti e stop atomica” – Fotogallery

Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui."(Dante Alighieri - Inferno, V).
Per il resto non c'e' molto da dire.
Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)

Latest posts by Tiziano Matteucci (see all)

About Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui." (Dante Alighieri - Inferno, V). Per il resto non c'e' molto da dire. Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)
This entry was posted in Asia, Giappone, Poesia and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento