Uva birmana e mimosa d’acqua

thailandia donna mercato frutta viaggi

Venditrice di frutta e verdura in un mercato del nord della Thailandia. Foto Tiziano Matteucci

Io gironzolo spesso per il mercato (ตลาด – talaat). Ci trovo oggetti (per me) misteriosi che poi risultano essere proteine animali consumate poco usualmente, verdure più o meno selvatiche, semi e bacche di  alberi poco noti.

Ma non capita spesso di trovarmi davanti ad un’unica venditrice che mette in mostra contemporaneamente due oggetti  (per me) misteriosi.

Uva birmana

Uva birmana

Questa “pallina”, che non conoscevo e che vado ad aggiungere alle altre  “palline”, in Thailandia è chiamata มะไฟ (mafai), nome scientifico baccaurea ramiflora, in inglese conosciuta come burmese grape (uva birmana).

È il frutto di un albero sempreverde che si trova in tutte le regioni tropicali dell’Asia.

Questo frutto non ha una grande commercializzazione, viene raccolto e utilizzato più che altro a livello locale.

Solitamente viene mangiato come frutta, la polpa dal sapore dolce, suddivisa in spicchi ricopre un seme relativamente grande.

Viene anche fermentato, per ricavarne una bevanda simile al vino, e usato nella medicina tradizionale per curare le malattie della pelle.

water minosa

Minosa d’acqua

E anche questa, a me sconosciuta, verdura (ผัก – pak) l’aggiungo alle altre verdure.

ผักกระเฉด (pak krachet), chiamata anche ผักรู้นอน (pak ru non), nome scientifico neptunia oleracea, comunemente conosciuta in inglese come water mimosa e in italiano come mimosa d’acqua.

È una pianta acquatica coltivata spesso ai bordi delle risaie. Le foglie ed i baccelli giovani vengono comunemente consumati lessi, fritti ma anche crudi, mentre le radici, non utilizzate in cucina, entrano nei preparati della medicina tradizionale.

Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui."(Dante Alighieri - Inferno, V).
Per il resto non c'e' molto da dire.
Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)

Latest posts by Tiziano Matteucci (see all)

About Tiziano Matteucci

"Siede la terra dove nata fui / su la marina dove ’l Po discende / per aver pace co’ seguaci sui." (Dante Alighieri - Inferno, V). Per il resto non c'e' molto da dire. Pensionato italiano che ora risiede in una cittadina del nord ovest della Thailandia per un assieme di causalità e convenienze ... c'è solo una cosa certa: "faccio cerchi sull'acqua ... per far divertire i sassi" (Premdas)
This entry was posted in Asia, Thailandia and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Cosa ne pensi di questo post? Lascia un commento